SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La tradizione del pane a Senigallia grazie ai forni e ai laboratori di Pane Nostrum

Presentata la XIII edizione, dal 19 al 22 settembre: oltre 40 espositori per un viaggio tra i prodotti della terra

Presentazione a Senigallia della XIII edizione di Pane Nostrum

Fervono i preparativi per Pane Nostrum, la festa internazionale del pane che da diversi anni caratterizza il mese di settembre a Senigallia. Questa XIII edizione si svolgerà nei giorni 19, 20, 21 e 22 settembre tra piazza del Duca, la Rocca Roveresca e piazza Manni dove il pubblico potrà assistere al lavoro a cielo aperto di panificatori, oltre che degustare i prodotti del territorio marchigiano e provare a cimentarsi con i vari laboratori e corsi gratuiti.

Una festa a tutto tondo, salutata con favore dall’amministrazione comunale che fin dal 1986 (anno di una prima “versione” di Pane Nostrum) ha appoggiato iniziative simili e che oggi si fa promotrice della qualità locale e non solo grazie a un profumato viaggio di quattro giorni per riportare il pane alla centralità anche come fattore culturale comunitario: il pane rappresentato attraverso le sue numerose manifestazioni, le tradizioni, la presenza di maestri panificatori di diverse aree d’Italia e del mondo, così come delle realtà che lo valorizzano.

A Senigallia si potranno imparare i segreti della panificazione osservando direttamente i maestri panificatori in azione negli ormai celebri forni a cielo aperto; in particolare durante i corsi gratuiti, sempre popolarissimi pensati sia per adulti che per bambini e per i quali si consiglia la prenotazione (338.7547793). Panificatori che realizzano pane di filiera marchigiana (tutti i giorni dalle 14 alle 20) a lievitazione naturale spiegandone le tecniche di lavorazione, usando le farine della filiera agroalimentare Terre del Conero, che riunisce 60 aziende agricole con coltivazioni e allevamenti compresi nell’area del Conero.

Presentazione a Senigallia della XIII edizione di Pane NostrumDal recupero della tradizione alla scoperta di vecchi e nuovi modi di lavorazione grazie alla presenza delle scuole di panificazione francesi e tedesche provenienti dalle città Sens e Lorrach gemellate con Senigallia. Dall’Italia si possono incontrare maestri panificatori dalla Calabria, Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Abruzzo e Trentino Alto Adige. Ma, per coloro che sono intolleranti al glutine, ci sono le molteplici attività dedicate alla celiachia realizzate dall’AIC Marche.
Sempre alla ricerca, alla tradizione e all’innovazione puntano i due chef d’eccezione senigalliesi, Moreno Cedroni con la sua proposta “street” Anikò e Mauro Uliassi con l’innovativa “cucina ambulante”, ormai ospiti e protagonisti fissi di Pane Nostrum.
Come ospiti fissi sono anche i Galli Senoni che condurranno i Laboratori del gusto curati da Slow Food e l’Associazione Amici della birra – Marca Gallica che faranno scoprire abbinamenti inediti e produzioni locali eccellenti.

Pane Nostrum, la manifestazione di Confcommercio e C.I.A. della Provincia di Ancona, è realizzata in collaborazione con il Comune di Senigallia, Camera di Commercio di Ancona, Provincia di Ancona, Regione Marche. Proprio questa idea di sforzo comune per promuovere un territorio più che un singolo prodotto è il concetto espresso durante la presentazione dell’iniziativa. Oltre al sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, Patrizia Casagrande, commissario straordinario della Provincia di Ancona, ha salutato con favore Pane Nostrum perché, grazie al contributo di enti pubblici e privati, istituzioni, imprese e associazioni, rende omaggio a un prodotto che rappresenta l’uomo e la sua cultura, che connota i paesi e le tradizioni.

Presentazione a Senigallia della XIII edizione di Pane NostrumTra le conferme dei forni a cielo aperto, dei corsi di panificazione e dei laboratori, c’è anche la novità di un’area di “Idee in fermento“. Si tratta di un’ideale laboratorio – coordinato da Confcommercio e Cia della Provincia di Ancona – di idee work in progress, con presentazioni tematiche, momenti di confronto legati al mondo agricolo e della panificazione e della filiera corta, oltre ad attività di consulenza a giovani nuovi imprenditori che vogliano intraprendere un’attività.

Oltre all’aspetto imprenditoriale che caratterizzerà alcuni stand, oltre a quello gustativo che predominerà l’intera manifestazione senigalliese, a Pane Nostrum saranno presenti anche i ragazzi delle classi quinte della scuola primaria “G.Pascoli”, impegnati in attività di pittura e decorazione grazie ad un laboratorio ideato dall’arch. Fabio Ceccarelli. Un modo per renderli co-protagonisti e responsabilizzarli. Così come saranno presenti le associazioniPrimaVera e Giardino degli Angeli onlus: mentre la prima si propone di far scoprire attività e conoscenze legate alla panificazione a soggetti con disagi psichici e ai loro familiari (da marzo 2013 è partito il progetto “Pane Comune”), la seconda si rivolge invece ai cittadini e ai turisti per far conoscere le progettualità sulla panificazione sviluppate con i bambini del Brasile dove è attiva da alcuni anni.

Info e programma:
www.panenostrum.com
info@panenostrum.com
tel. 338.7547793

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura