SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Navalmeccanico: in arrivo a Senigallia il rimorchiatore per le cinque motonavi

Le operazioni inizieranno, tempo permettendo, nella mattinata di venerdì 15 febbraio

3.405 Letture
commenti
Autosinistrate.it
Il rimorchiatore per le navi del Navalmeccanico

Venerdì 15 febbraio, tempo permettendo, le prime tre imbarcazioni del Navalmeccanico prenderanno il largo verso Venezia. La partenza, prefissata per lo scorso 5 febbraio, era stata rimandata a causa delle condizioni meteo avverse, ma con l’arrivo del rimorchiatore proveniente dalla Turchia, nel pomeriggio di giovedì 14 febbraio, tutto sembra ormai pronto perché tre delle cinque motonavi ferme da trent’anni a senigallia, possano finalmente lasciare la spiaggia di velluto.

Lo sgombero dell’area dell’ex cantiere Navalmeccanico di Senigallia era iniziato nel gennaio 2012 con la rimozione di alcuni materiali ferrosi e dei residui delle lavorazioni; poi, per alcuni intoppi di natura burocratica, tecnica ed economica (tra cui i lavori di dragaggio del porto, i permessi, le verifiche sugli scafi, le problematiche per lo spostamento dei colossi da 200 tonnellate, i passaggi di proprietà) solo ad inizio novembre si è potuto cominciare con il varo della prima (la più piccola delle 5) per concludere le operazioni solo a ridosso delle scorse festività natalizie.

Il rimorchiatore per le navi del NavalmeccanicoIl rimorchiatore [Tipo di nave: Tug – Anno di costruzione: 1981 – Lunghezza x Larghezza: 31 m X 9 m – Gross Tonnage: 204, Stazza lorda: 100 t – Velocità registrata (Max / Media): 10.9 / 9.6 knots], nel primo pomeriggio di S.Valentino, era di fronte alle coste del Gargano, in Puglia, diretto a Senigallia; qui, nella mattinata di venerdì 15febbraio, verrà agganciato a tre delle cinque imbarcazioni senigalliesi.

Le motonavi dell'ex cantiere NavalmeccanicoPer questo primo ‘viaggio’ – stando alle informazioni fornite dalla proprietà, la Lepore Commerciale srl, e dalla Capitaneria di porto senigalliese – verranno spostate a qualche centinaio di metri dalla costa due barche “grandi” (250 tonnellate ciascuna, per 33 metri di lunghezza) e quella più “piccola” (75 tonnellate per 18 metri). Le operazioni dovrebbero iniziare verso le ore 9 di mattina, ma il traino vero e proprio non verrà effettuato prima delle 11:30/12.

Tra rimorchiatore e motonavi ci saranno cavi per decine di metri e un’ancora galleggiante a chiudere il tutto: il convoglio potrebbe essere “lungo” 4-500 metri. Nel secondo viaggio, invece, si arriverà a “soli” 2-300 metri con due sole imbarcazioni, una grande e quella “mediana” (200 tonnellate per quasi 30 metri di lunghezza). Secondo viaggio che potrebbe slittare però a lunedì 18 dato che tra andata e ritorno da Venezia, il rimorchiatore impiegherà circa 48 ore.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura