SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La ricetta della polenta con petto di quaglia e riduzione di vino rosso

Un nuovo appuntamento in cucina con i suggerimenti degli studenti della classe 4C dell'I.I.S. Panzini di Senigallia!

ricetta della polenta con petto di quaglia e riduzione di vino rosso

Nuova ricetta inviata dagli studenti del professor Vittorio Serritelli della classe 4C enogastronomia del Panzini di Senigallia. Oggi è Gianluca Donati che ci consiglia la ricetta della polenta con petto di quaglia e riduzione di vino rosso e ci spiega anche il perchè di questa scelta: “ho creato questo piatto per combinare tre alimenti tipici della mia zona: la polenta di San Costanzo, la quaglia (cacciagione tipica) e vino rosso di Guerrieri“.

INGREDIENTI (per 4 persone):

– N. 4 quaglie
– N. 2 spicchi di aglio
– N. 20 pomodorini maturi
– q.b. Olio extra vergine d’oliva
– q.b. Rosmarino
– q.b. Sale e pepe
– n. 1 bicchiere di vino bianco
– 400 ml Vino rosso “Guerrieri”
– N .4 cucchiai di Zucchero di canna
– 200 g Polenta Macinata a Pietra

PROCEDIMENTO:

Gianluca Donati Panzini– Tenere da parte i petti di quaglia tagliare gli scarti in pezzi grossolani;
– Insaporire gli scarti con sale e pepe e farli rosolare in una casseruola con olio, aglio, rosmarino e pomodorini tagliati a metà;
– Sfumare con il vino bianco e aggiungere dell’acqua bollente;
– Lasciare cuocere per circa un’ora;
– Filtrare il tutto e aggiungerlo al vino rosso;
– Aggiungere lo zucchero di canna, aggiustare di sale e cuocere fino a ottenere una salsa liscia;
– In una pentola fare bollire 1 l di acqua e aggiungere mezzo cucchiaio di sale grosso;
– Raggiunto il bollore aggiungere a pioggia la farina di mais continuando a mescolare nello stesso verso per circa 40 minuti;
– In una padella cuocere i petti con olio rosmarino, sale e pepe;
– Impiattare posizionando la polenta, i due petti e glassando con la salsa.

Buon appetito!

Ricetta di: Gianluca Donati, classe 4C enogastronomia I.I.S. “A. Panzini” Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS