SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ex arena Italia Senigallia, un progetto deciso “al chiuso”

Battisti, Mancini e Rebecchini chiedono che le osservazioni vengano illustrate in Commissione

2.279 Letture
commenti
L'ex arena Italia a Senigallia

Oggi scade il termine per la presentazione di osservazioni alla variante urbanistica dell’ex Arena Italia. Ne è passata di acqua sotto i ponti dal quel 4 gennaio scorso, quando chiedemmo che l’area venisse riqualificata in base alle misure previste dal Piano Cervellati e depositammo la richiesta urgente di una Commissione pubblica per far conoscere in maniera trasparente a tutti i cittadini quella proposta per noi irricevibile.

Nel frattempo, se l’Amministrazione fosse attenta al dialogo coi i cittadini, se Senigallia fosse la città di tutti tante volte declamata, il progetto di edificazione presso l’ex Arena Italia sarebbe già stato ritirato.
Non sono stati sufficienti i disegni accomodati in modo da far apparire Porta Lambertina più alta del palazzaccio né le misure dei due edifici rilevate in modo incongruente. Non sono servite la valutazione al ribasso del valore di mercato onde negare l’ovvia speculazione né l’enfatizzazione dei soli 3 piani per un edificio di 13,40 metri alla gronda, alto cioè come uno di 4 piani.

Le cittadine e i cittadini del Rione Porto hanno raccolto spontaneamente, senza apparati a supporto, quasi 500 firme per chiedere una radicale revisione del progetto, per non bruttare ulteriormente il loro quartiere dopo il mostro di via Rodi (che pure ultimato sarebbe ugualmente soffocante).

Illuminante poi risulta l’intervento dell’architetto Cervellati che, non riconoscendo sintonia alcuna tra i due interventi, ex Arena e via Rodi, e il suo piano, ridotto ad un insieme di balzelli burocratici a danno dei cittadini comuni residenti in centro, toglie qualsiasi nobiltà culturale alle scelte dell’Assessorato all’Urbanistica.

A questo punto, delle due l’una: o il progetto si ritira o le osservazioni vengono illustrate e discusse in Commissione consiliare prima di qualsiasi decisione. Non è vero infatti che la legge impedisca questa procedura alla luce del sole.
Ammesso e non concesso che le norme riservino alla Giunta le deliberazioni in materia, nulla vieta che esse vengano assunte dalla Giunta dopo il dibattito svolto in Commissione davanti ai cittadini.
Il Consiglio Comunale può esprimere pareri su tutto lo scibile umano e ancor più legittimamente sulle scelte urbanistiche comunali. Agire diversamente da parte della Giunta sarebbe un sequestro di informazioni e di partecipazione civile.

Nei giorni scorsi abbiamo notato che spesso Sindaco e Assessore, per tacitare le critiche e rifondare la loro credibilità, hanno presentato la palazzina di via Baroccio come risultato positivo della loro azione. Bisogna aggiungere però che quell’intervento è stato discusso in Commissione e che l’altezza proposta dalla Giunta, uguale a quelle dei due palazzoni anni ’60 di via Baroccio, fu ridotta dalla Commissione a 3 soli piani (normali e non super, come quelli dell’ex Arena) in conformità con gli edifici tradizionali di quella via.

Non così è accaduto in via Podesti, dove, grazie ad un “accordo di programma”, la Giunta ha deciso tutto al chiuso, omaggiando poi la Commissione con l’illustrazione di un progetto non modificabile; e il risultato è sotto gli occhi di tutti: un palazzone molto alto, alto quanto un altro moderno lì adiacente, che sopravanza di molto gli edifici tradizionali di quella via, abbruttendo quell’ambito della città.
Nessuno, spero, avrà il coraggio di affermare che la democrazia è un lusso, una perdita di tempo o che il suo uso non sia pertinente in materia di urbanistica.
Viviamo in tempi particolari; si lamenta il distacco dei cittadini dal Palazzo: e apritelo questo Palazzo!
Anche per ringraziare quei 500 senigalliesi che hanno mostrato di avere tanto a cuore il futuro della nostra città.
da
Paolo Battisti e Roberto Mancini (Gruppo Consiliare Partecipazione)
Luigi Rebecchini (Gruppo Misto)

Commenti
Ci sono 2 commenti
Indiana Pips
Indiana Pips 2014-03-11 20:01:48
Continuando a votare il PD cosa vi aspettavate? E' dal 2000 che questi fanno tranquillamente come vogliono, e visto che li votano probabilmente ai senigalliesi va bene così.
maria garbini 2014-03-12 10:26:31
Gli arcani di borgo torri?.......
..... Consigliere Battisti-& è un po' di tempo che aspetto risposte su possibili o inesistenti arcani di ......
Il clamore mediatico sui prossimi-improcrastinabili lavori all'ex-Italcementi minimizzano le passate e future "stranezze" di via Mamiani ceduta (???) a Lanari? Aspettate l'avvicinarsi delle elezioni comunali-2015 per farci sapere quali sono state le relative delibere durante il regno-angelico?
Fregati anche su arena Italia? E’ possibile promuovere un referendum? suddito-610.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura