SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Mancinelli Macchine da giardinaggio - Senigallia

Letture in cerchio: cultura delle donne e saperi di genere

Secondo incontro giovedì 26 luglio presso lo Spazio Autogestito Arvultura

Letture in cerchio

L’operazione da compiere è restituire ad ogni individuo che nasce la possibilità di svilupparsi nel modo che gli è più congeniale, indipendentemente dal sesso a cui appartiene”.
(E. Gianini Belotti – 1975)

Lo scorso mercoledì 4 luglio, si è svolto presso lo Spazio Autogestito Arvultura il primo de “I MERCOLEDÌ DI GENERE”, un ciclo di incontri dedicato ai temi del femminismo in una nuova chiave di lettura. L’iniziativa promossa dal Movimento Donne contro i Fascismi, collettivo nato a Senigallia dopo i fatti di Macerata, vuole rilanciare la riflessione sul ruolo della donna in un’ottica inclusiva, aprendo il dibattito e il confronto anche alla componente maschile che si deve mettere in discussione allo stesso modo della donna. La crisi sistemica su cui si fonda l’attuale fase dello sviluppo capitalistico sta mettendo in evidenza tutte le fragilità del patriarcato su cui si fonda la nostra società. È una riflessione tanto necessaria quanto urgente, non solo perché i diritti che sono stati conquistati con anni di lotte sono oggi messi in discussione, ma anche perché viviamo tempi in cui la paura di incontrare l’altro, il diverso, ci porta a chiuderci in un vortice di individualismo ed egoismo che produce atti di quotidiana e abberrate violenza. Atti inaccettabili.

Da questa presa di coscienza la necessità di ritrovare forza e speranza in una collettività sempre più frantumata perché concentrata sul suo ego individualista. Una collettività che deve crescere e rafforzarsi nel dialogo e nel confronto di valori condivisi per riscoprire la forza e il sapere della donna, che da sempre nella storia ha dimostrato di saper mettere in campo energie e strumenti per fare fronte alle difficoltà e complessità della vita contingente.

Il primo incontro è partito con la lettura de IL MANIFESTO DI RIVOLTA FEMMINISTA di CARLA LONZI. Dalla riflessione delle parole della Lonzi si sono aperti mondi infiniti: il bisogno di valorizzare le differenze, di riscoprire la tenerezza sia nell’uomo che nella donna, di smantellare categorie culturali che ci hanno da sempre fatto credere che la donna sia inferiore all’uomo, di modificare il linguaggio del nostro vivere quotidiano che inconsciamente sminuisce il mondo femminile nel suo valore, di rivalorizzare la maternità che a oggi mortfica la donna sul piano sociale e lavorativo, di ripensare le relazioni che si basano sempre più su giochi di potere e si perdono l’incontro con l’altro, di riscoprire il lato femminile dell’uomo che la società gli impone di celare per dare vigore alla sua virilità, senza accorgersi che la soppressione del lato tenero e dolce porta a frustrazione e solitudine che poi sfociano in violenza.

Questo e tanto altro è stato condiviso da un bellissimo cerchio di una quaratina di donne, segno di una comunità che ha il bisogno di incontrarsi e di agire per arginare una solitudine e un individualismo dilaganti e per trovare soluzioni all’ormai evidente fallimento del sistema patriarcale.

Il Movimento Donne contro i Fascismi vuole dare voce a questo bisogno e rilancia un secondo appuntamento per crescere come comunità sempre più forte e allargata, giovedì 26 luglio presso lo Spazio Autogestito Arvultura.

Il libro proposto è DALLA PARTE DELLE BAMBINEdi ELENA GIANINI BELOTTI, scritto nel 1975. Ci soffermeremo in particolare sul secondo capitolo e dagli spunti di riflessione dell’autrice sull’educazione delle bambine (ma anche dei bambini), proveremo a ripercorrere ognuna e ognuno la propria infanzia, andando a scoprire e riconoscere, anche per chi, oggi, si trova a gestire il ruolo di genitore e di educatore, quanto quegli stereotipi di genere individuati da Belotti, siano stati presenti nel modo in cui siamo state/i educate/i e se ancora oggi li ritroviamo e li riproduciamo più o meno inconsapevolmente nei nostri contesti educativi.

Spazio Autogestito Arvultùra
Pubblicato Mercoledì 25 luglio, 2018 
alle ore 12:16
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura