SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’auspicato fronte comune in difesa dell’ospedale di Senigallia

Unione Civica e Forza Italia: "Da Ros si è distratto e non ci ha mai contattato, ma può sottoscrivere il nostro ordine del giorno"

1.384 Letture
commenti
Cuochi Ancona
Sanità, dottore, medico

Forse il consigliere comunale Davide Da Ros si è distratto. Ultimamente gli capita. Il consigliere ha dichiarato di aver presentato una mozione a difesa dell’ospedale (ed ha fatto bene) aggiungendo però che avrebbe provato a “coinvolgere altri gruppi consiliari per poter presentare un’unica mozione” ma quegli stessi gruppi gli avrebbero risposto che l’avrebbero presentata da soli. Si può dire ovviamente tutto quando si è distratti, tranne le cose smentibili dalla documentazione.

Gli unici gruppi che hanno presentato un ordine del giorno sulla difesa dell’ospedale sono “Unione Civica” e “Forza Italia” (e non una “mozione” per il semplice fatto che l’ordine del giorno si presenta per questioni che non attengono alla competenza stretta del Comune esprimendo una manifestazione di volontà politica mentre la mozione consiste – da regolamento – in una proposta di delibera relativa a questioni di competenza comunale). Tale ordine del giorno è stato formalmente presentato lo scorso 21 luglio (ovviamente la richiesta è protocollata) con richiesta di passaggio in Commissione proprio per condividerlo con tutti i gruppi consiliari e fare “fronte comune”.

E’ sempre bene leggere ed informarsi prima di scrivere evidenti inesattezze. Ed è bene anche precisare che il consigliere Da Ros non ha mai contattato – per nessun motivo – né i consiglieri di Unione Civica né i rappresentanti di Forza Italia, unici, fino a ieri, ad aver presentato l’ordine del giorno chiedendo (è in atti) a tutti i gruppi consiliari, ivi compresa la Lega Nord, di condividerlo unanimemente. Se poi il consigliere Da Ros ha intenzione di sottoscrivere con noi l’ordine del giorno (e non una mozione tecnicamente non corretta) presentato il 21 luglio e per il quale siamo ancora in attesa di risposte da parte di tutti i gruppi consiliari, ben venga la sua firma. Sarà così ampliato l’auspicato “fronte comune” che ci auguriamo possa coinvolgere tutti i rappresentanti politici.

Ci auguriamo anche che il consigliere Da Ros riprenda presto la strada maestra indicata a suo tempo dall’ottimo coordinatore regionale della Lega Nord Luca Paolini alla cui intelligenza politica si deve il rafforzamento di quell’asse ampio e non ideologico raggiunto nelle scorse elezioni del 2015 quando, per la prima volta, tutto il centro-destra, il centro-sinistra non affaristico, l’area cattolica e le civiche fecero fronte comune contro lo stra-potere del Pd e diventando il fronte di opposizione più strutturato.

Da parte nostra ovviamente confermiamo allo stimato segretario regionale della Lega Nord Paolini la massima collaborazione con la Lega e il rispetto leale dei patti assunti con le elezioni del 2015 che prevedevano, tra le altre cose, la difesa ad oltranza dell’ospedale senigalliese.

 

Roberto Paradisi
Luigi Rebecchini
Alan Canestrari

Unione Civica
Forza Italia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura