SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Editoria on-line

Una buona minestra per tutti i giorni: la ricetta delle Stracciatelle

Per la rubrica di cucina di Senigallia Notizie, il piatto proposto da Primo Patregnani con Costanza Bedetti

Stracciatelle, ricetta di Primo Patregnani

Su Senigallia Notizie prosegue la collaborazione, che sta riscuotendo un grande successo di letture, avviata insieme all’Associazione Cuochi Ancona, che ci concede la pubblicazione delle ricette firmate da un lungo elenco di chef marchigiani, le quali sono già state raccolte nel volume Marche Chef.

Come accade da molti mesi, Senigallia Notizie dedica uno spazio settimanale alle ricette di cucina, con le quali anche voi lettori potete provare a cimentarvi.

La ricetta di questa settimana ci presenta le Stracciatelle, “una buona minestra per tutti i giorni”, firmata dallo chef Primo Patregnani, docente presso l’istituto “A. Panzini” di Senigallia, insieme a sua moglie Costanza Bedetti, chef Patron del ristorante “‘l Castellaro” di Barbara.

Stracciatelle

Primo Patregnani con Costanza BedettiIngredienti per 10 persone

Per la sfoglia:
550 gr Farina di mais fioretto
500 gr Farina 00
Sale qb

Per il condimento:
120 ml Olio evo marchigiano
100 gr Cipolla dorata di Castelleone di Suasa
180 gr Pecorino stravecchio

Il volume Marche ChefProcedimento

Mettete a bollire 1,5 l di acqua poco salata in una pentola, quindi versata a pioggia la farina di mais mescolando con un cucchiaio di legno. Lasciate cuocere, sempre mescolando, per 40 minuti.

Setacciate la farina sulla spianatoia e impastatela con 1,5 dl di acqua e con la polenta preparata.
Lavorate a lungo l’impasto, fino a quando risulterà omogeneo; poi avvolgetelo in una pellicola per alimenti e fatelo riposare 30 minuti.

Tirate con il matterello una sfoglia non troppo sottile. Ritagliatela per ottenere strisce larghe 2 cm da cui ricaverete tanti quadrati: le stracciarelle. Mettetele ad asciugare su un canovaccio infarinato.

Fate cuocere al dente le stracciarelle in acqua salata, durante la cottura aggiungere a pioggia un pugno di farina di mais. Condite con la cipolla tritata finemente appassita in olio d’oliva appena caldo.

Servite le stracciarelle con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo, e pecorino stravecchio grattugiato.

“Una buona minestra per tutti i giorni di nonna Emilia”.

Ricetta dello chef Primo Patregnani, tratta dal volume Marche Chef

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura