SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione, dopo due anni rivisti i limiti del piano di assetto idrogeologico

Senigallia Bene Comune esorta i cittadini a presentare entro l'8 ottobre le osservazioni

2.000 Letture
commenti
Al Vicoletto da Michele - Ristorante e pizzeria a Senigallia
L'alluvione di Senigallia: 3 maggio 2014

Alzi la mano chi è a conoscenza che, con decreto del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino n. 49 del 27/07/2016 (Allegato 1), sono stati rivisti i perimetri del Piano di Assetto Idrogeologico (P.A.I.), a seguito della grave alluvione del 3 maggio 2014.

Alzi la mano chi è al corrente che la Deliberazione n. 68 del Comitato Istituzionale dell’08/08/2016 (Allegato 2) avente ad oggetto “L.R. 13/99 – D.A.C.R. n. 116/2004 – “Piano per l’Assetto Idrogeologico (PAI) bacini di rilievo regionale – Aggiornamento 2016” – art. 5 delle Norme di Attuazione (NA)”. – Delibera di Giunta Regionale – DGR – n. 982 dell’8 agosto 2016 “L.R. 25 maggio 1999, n. 13, “Disciplina regionale della difesa del suolo”, art. 12 – Misure di salvaguardia del “Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) dei bacini di rilievo regionale – Aggiornamento 2016” è stata pubblicata l’08/09/2016 sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche (pag. 25078); sempre nel Bollettino Ufficiale dell’08/09/2016 poi vi è la Deliberazione della Giunta regionale n. 982 dell’08/08/2016 (Allegato 3) (pag. 24723).

Ebbene a distanza di oltre due anni da quei tragici giorni, le autorità regionali hanno rivisto le delimitazioni del P.A.I. e, basta porre a confronto le precedenti mappe con quelle nuove, balza agli occhi il notevole aumento (avvenuto purtroppo in via postuma) delle zone rosse, le c.d. R4.

A quanto ci consta il Comune di Senigallia non pare abbia comunicato alla cittadinanza tali avvenimenti; con questo articolo quindi intendiamo informare quanti sono interessati che “Gli elaborati del Piano per l’Assetto Idrogeologico (PAI) – Aggiornamento 2016, redatti in forma digitale, sono consultabili, con possibilità di scaricamento dei singoli file, al seguente indirizzo internet: //www.autoritabacino.marche.it/pai/pai2016/pai_agg2016.asp. – Con riferimento alla DCI n. 68/2016, l’art. 11 della L.R. 25 maggio 1999 n. 13 stabilisce la seguente tempistica per la formulazione delle osservazioni:
chiunque ne abbia interesse può presentare le proprie osservazioni entro i trenta giorni successivi alla pubblicazione nel B.U.R.;
entro i successivi trenta giorni i Comuni trasmettono al Comitato istituzionale le proprie osservazioni motivate e quelle presentate dai cittadini corredate del proprio parere;
nei successivi sessanta giorni il Comitato istituzionale sulla base delle valutazioni espresse dal Comitato tecnico regionale esprime le proprie determinazioni sulle osservazioni ricevute e trasmette il piano alla Giunta regionale”.

Invitiamo i senigalliesi a leggere attentamente le cartine della Città, così suddivise dall’Autorità di Bacino:
centro città (Allegato 4);
Borgo Bicchia (Allegato 5);
Brugnetto (Allegato 6);
Casine di Ostra (Allegato 7).

A breve verrà diffusa una video intervista (disponibile sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Senigallia Bene Comune, nella quale verranno rese note alcune criticità che saranno oggetto di osservazioni.
E’ importante prenderne conoscenza perché entro l’08/10/2016 chi ha interesse potrà presentare le proprie osservazioni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura