SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Convegno a Senigallia sulle perforazioni petrolifere nel mare Adriatico

Appuntamento venerdì 16 con "Adriatico No Oil". M5S: "non trasformiamo la bandiera blu in nera"

2.091 Letture
commenti
Fabbri Infissi - Blindate Dierre - Bonus fiscale per infissi, porte e cancelli
mappa dell'oleodotto per la trivellazione petrolifera davanti alle coste di Senigallia, nel mare Adriatico

Le ditte petrolifere vorrebbero convincerci che porteranno sviluppo e progresso. Ma noi non ci crediamo. Siamo cittadini di Senigallia e siamo commercianti, albergatori, agricoltori, pescatori, studenti, genitori e figli, persone che amano questa città. Non abbiamo interessi, vogliamo solo il bene del nostro territorio e ci battiamo in sua difesa. Non vogliamo le trivelle ed esigiamo il rispetto della volontà popolare.

A suffragare questa esigenza ci sono le parole del giurista della Corte Costituzionale Paolo Maddalena il quale afferma che poiché le trivellazioni petrolifere rappresentano una violazione di un bene primario assoluto, quindi un diritto inviolabile dei cittadini, devono considerarsi anticostituzionali.

Consideriamo inoltre che:
1 – lo sviluppo di Senigallia non passerà attraverso l’industria del petrolio. Siamo la città del turismo, del paesaggio, dei beni archeologici, delle colline, del mare, della bellezza. Se li lasciamo fare, rischiamo di perdere tutto!
2 – Vogliono trivellare: avremo pozzi, condutture, petroliere in mare, stoccaggio. Vogliamo trasformare la bandiera blu in nera?
3 – La petrolizzazione non porterà benefici occupazionali. Sono piattaforme quasi completamente automatizzate. Vanno messe in conto i danni alla salute, ai posti di lavoro che perderemo nel settore del turismo, dell’agricoltura e della pesca. Chi verrà più in vacanza a vedere nel mare i pozzi di petrolio?
4 – Non svendiamo Senigallia per lo sfruttamento di idrocarburi di bassa qualità per l’interesse di multinazionali sopratutto straniere. Dal business del petrolio non viene in tasca niente a noi senigalliesi. Il mare non sarà più mare!

Il tema verrà affrontato venerdì 16 gennaio alle ore 21,30 a Senigallia, presso l’Hotel Mastai in via N. Abbagnano 12 (vicino al Cinema Multisala), dalla Dott.ssa Maria Rita D’Orsogna, che oltre ad essere giornalista del Fatto Quotidiano, è docente al Dipartimento di matematica della California State University. Esperta di inquinamento e idrocarburi è impegnata in prima linea contro la petrolizzazione in Italia. L’incontro segue quello dell’ottobre scorso.

Si parlerà anche di stoccaggi di gas e anidride carbonica, un pericolo reale e immediato.

 

da Senigallia 5 Stelle e Meetup M5S Senigallia “Amici di Beppe Grillo”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura