SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marche, Centrali biomasse: indagati funzionari della Regione

Nel mirino l'iter autorizzativo: l'accusa è di abuso di ufficio e ipotesi di reati ambientali

5.042 Letture
commenti
Una centrale Biogas

Regione Marche nella bufera: la Procura di Ancona ha aperto un’inchiesta sugli iter autorizzativi riguardanti la realizzazione di alcuni impianti di centrali a biomasse previsti nella Regione.

Per centrale a biomasse si intende un impianto che utilizza il calore prodotto dalla combustione di scarti di varia natura, per produrre energia elettrica.

Il ‘carburante’ utilizzato  può avere diverse provenienze: scarti dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’industria, rifiuti urbani e speciali vegetali coltivati per lo scopo.

Al momento, sono 12 gli indagati, tra cui alcuni funzionari della Regione. L’accusa per loro è di abuso d’ufficio, ma l’indagine investe anche ipotesi di reati ambientali. Gli uomini del Corpo Forestale e della Guardia di Finanza stanno conducendo perquisizioni negli uffici della Regione e in diverse aziende del settore.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura