SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, movida in calo: per i bar servirebbero altre notti bianche

Meno presenze e consumi ridotti, la crisi si sente anche nel settore trainante

3.354 Letture
13 commenti
Notte della Rotonda 2012 a Senigallia: pienone a lungomare

La tanto dibattuta movida d’estate è un tormentone non solo per operatori turistici e cittadini: anche l’Amministrazione vi guarda con occhio ben aperto, anzi tutti e due. E dopo le polemiche per la notte bianca, quello che emerge – ed è noto a quelli del settore, Comune compreso – è che i flussi turistici sono in calo.

Lo si sapeva, ma la conferma fa sempre un po’ male. Magari si sperava che le impressioni fossero sbagliate. In realtà erano azzeccate e ciò lo si deve anche, ma non solo, alla crisi economica che morde ovunque.

Flussi in calo tanto che, secondo gli operatori, il lungomare è un deserto. Una metafora forte, forse un po’ esagerata ma che rende bene l’idea di come siamo parecchio distanti anche dall’estate precedente, quella 2011.

Durante la settimana non si vede nessuno” commenta il gestore di un bar sul lungomare Dante Alighieri, zona centralissima del divertimento notturno. “Solo il week end ti permette di recuperare qualcosa ma ormai non parliamo nemmeno più di tre giorni: magari è solo il sabato sera e la giornata di domenica“.

Insomma il calo delle presenze c’è, la riduzione nei consumi si vede e per questo gli operatori si sono inventati anche formule per accaparrarsi coloro che proprio  “afecionados” non sono. E se anche gli alberghi lasciano aperte le porte ai “last minute” con offerte scontate addirittura nel mese di agosto, allora Senigallia potrebbe aver perso qualcosa in termini di attrattività o di competitività.

A poco valgono le voci su un presunto timore che avrebbero i colleghi operatori della vicina Romagna guardando Senigallia. Lo stesso sindaco, Maurizio Mangialardi, durante la cerimonia di consegna della 16a Bandiera Blu d’Europa, ha affermato di voler guardare più da noi che verso altre realtà, dove la crisi si avverte in maniera più decisa: “Noi tutto sommato reggiamo“.

Il nostro barista commenta: “Io riesco a tirare avanti, ma la situazione è di crisi e si vede: per quanto riguarda i bar, forse, per risollevare un po’ quest’estate servirebbero altre notti bianche, allora forse si che riusciremmmo a compensare i cali durante gli altri giorni“.

Commenti
Ci sono 13 commenti
Raffo 2012-07-31 11:07:50
Nn servono le notti bianche ; si facessero prezzi più accessibili, visto che un bicchier d'acqua si arriva a pagarla 1 Euro !!
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2012-07-31 11:23:59
Ma come, "illustri" esponenti di qesta Amministrazione si erano sperticati in alcuni comnicati nel decantare la loro bravura nell'essere risciti ad offrire a Senigallia una offerta di turismo eccezionale, come non mai, e ora cosa leggo? Che non è proprio così? I flussi turistici sono in calo? Ma se un altro noto "illustre" esponente di questa Amministrazione ha detto che il turismo a Senigallia va a gonfie vele...mettetevi d'accordo, anche perchè ognuno dovrebbe fare quello che sa fare e non improvvisarsi "cultore politico", se fai il barbiere continua a fare il barbiere, se fai il bagnino continua a fare il bagnino e lascia perdere di fare cose a te sconosciute. Il turismo è un argomento non facile, ma neanche impossibile, certo bisogna fare un bel programma, darsi una identità, capire di che "morte si vuole morire", e non bastano le notti bianche, perchè quelle portano "mandrie" di pelagalline e non turisti, per far arrivare i turisti la strada è completamente diversa, e questa Amministrazione neanche sa dove sta di casa.
BlackCat
Dionisio 2012-07-31 11:26:46
Perchè i mojito nel bicchiere della birra piccola (0,2 di plastica) con ghiaccio, menta, zucchero e lime a 5/6 euro, ne vogliamo parlare?

Cmq ritengo che il calo non sia dovuto alle scelte dell'amministrazione ma una crisi dei consumi complessiva.
Andrea Cognini 2012-07-31 12:53:02
Non c`e` nessun motivo per passare le serate al lungomare.
Perche` devo fare su e giu` per circa 2 o 3 km di lungomare sempre uguale.
Preferisco starmene con gli amici in un pub o in una casa, seduti ad un tavolo, piuttosto che consumare le scarpe per vedere sempre la stessa gente e lo stesso lungomare. Non ci sono piu` offerte di divertimento. Senigallia e` morta.
piero 2012-07-31 15:26:21
fino a pochissimi giorni fa abbiamo letto e udito interviste ai "big" che decantavano la grande eccezionalità del turismo senigalliese degli ultimi anni mettendolo allo stesso piano addirittura di Rimini, Riccione e dintorni..ma BBBUFFFFFONIIIIIIIII!!
nina 2012-07-31 16:37:06
Senigallia e diventata carissimo, non c'e ne garage, ne parcheggio, l'ambiente e sporco (tonnellate di plastica, spazzatura ecc. sono in giro!!!), le piste ciclabili corretti mancano (i depliant scrivono contrario), non c'e novita ne dal cibo, dolci, gelato - sempre lo stesso tran tran!!!

Per me non e una sorpresa, che tutti si ha ridotto!!!
I turisti pretendano gentilezza, novita, pace, un ambiente pulito, spazio per i cani, prezzi adattato al guadagno (in genere si lavora per un pane imburrato qua!!), ecc..................
Un povero tra i poveri (di politica) 2012-07-31 17:11:35
Mi scoccia dire sempre "l'avevo detto" ma questo è, a gennaio 2012 chiarita l'operazione Monti avevo già fatto i caolcoli dell'I M U, non solo per me ma anche per il Comune pronosticando che il Comune di Senigallia avrebbe adottato le tariffe più alte ed ancora non è finita perchè questo arriverà o meglio si saprà a Settembre 2012, al momento il Comune si è stupito degli introiti IMU superiori a quelli che si aspettavano. Bene questi sono i nostri governanti prima applicano le tariffe più alte poi si stupiscono per quello che entra, fatte bene le previsioni di entrata per buona pace della Paci, ma questi sono i nostri professori. Comunque la crisi è generale e ovunque e se la gente non si muove per venire a Senigallia non è perchè mancano le manifestazioni, forse organizzate male, ma bisogna dire che di manifestazioni pianificate ce ne sono state e ce ne saranno fino agli inizi di Settembre. Bisogna vedere a che pubblico sono orientate le manifestazioni. Mi ripeto Senigallia è nata per un turismo da bagni di sole e mare e sabbiature, turismo da riposo, vecchietti che portano al mare i nipotini, raggruppando al fine settimana la famiglia. Se non si creano manifestazioni importanti che attira gente che spende sul territorio, anche per il fine settimana (3 giorni, ven. sab. e dom.) come la manifestazione della vela (grande afflusso di persone, ragazzi, allenatori e genitori) serate di moda e manifestazioni alla rotonda a mare, gara dei fuochi (che ha portato a Senigallia tanta gente dei dintorni) sicuramente ne avremo per il 04 agosto con le frecce tricolori, per la solita fiera e per i soliti fuochi di senigallia.
Tolti la fiera ed i fuochi organizzati dal Comune gli altri sono avvenuti per merito di altri organizzatori a cui il Comune si è agganciato dando il proprio benestare. Bisognerebbe organizzare più manifestazioni sportive estive, di qualunque genere ma a livello nazionale, Tornei di burraco a livello Italiano su tre giorni o settimanali, mettendo a disposizione la Rotonda e le sale Comunali (i gioglielli di famiglia), tornei di Biliardo, pattinaggio, pin-pong, bande musicali, sbandieratori, tutti a livello nazionale ed Europeo, sempre per portare gente a Senigallia, magari tranquilla che non danno neanche tanto fastidio, ma che occupino gli alberghi, magari a prezzi ragionevoli, non facendogli pagare la tassa di soggiorno pubblicizzando bene gli eventi. Contrario completamente alle notti bianche per far cassa, mi spiace ma la vita di un minorenne, anche se poi idiota, vale più di qualsiasi incasso da bar. Comunque, a fine settembre 2012, si vedrà bene la situazione della crisi, con le varie aziende che non riapriranno i battenti, con i commercianti estivi piangere per gli incassi effettuati e che non potranno più campare tutto l'anno avendo lavorato solo un mese, e l'inverno che sarà sempre più nero per i nostri negozianti. Se il sistema non si muove a livello centrale, andando contro corrente e creando posti di lavoro per i giovani, sarà sempre più nera per tutti (Tranne per i soliti noti politici che dovrebbero essere mandati tutti a casa anche con la forza). Facile fare le previsioni, basta andare in giro, parlare con la gente comune, sentire un po tutte le campane politiche, seguire i vari TG e tirare le somme, poi guardare il cielo e vedere che ci sono ancora molti nuvoloni neri anche se non piove.
Alessio Comaschi 2012-07-31 23:02:07
Cari baristi avete sempre di che lamentarvi. Con il lavoro di 2/3 mesi pretendete di camparci per un anno intero! Rispetto al costo di acquisto delle merci, applicate sul prezzo di vendita un ricarico anche del 500%! Tanto per fare un esempio un'acqua tonica media alla spina in uno dei bar chic (?) della Senigallia "by night" l'ho pagata 5 euro, ovvio portarsi a casa il bicchiere in vetro.
Ulteriori notti bianche per aumentare il vostro business? Si, certo, come no, una ogni sabato per aumentare ancora di più la "movida"....ma fatemi il favore! Allora decidetivi: oltre alla moglie ubrica (e non solo lei purtroppo) la storia ci insegna che non è possibile avere anche la botte piena.
Ma questo è un altro capitolo.
BlackCat
Dionisio 2012-08-01 10:35:26
E famolo sto Festin!
Autonelgarage 2012-08-01 13:21:55
In tempi di 'spending review' anche per i privati cittadini, ed anche volendo escludere Senigallia:
- secondo stime di Federauto, Luglio registrerà un calo del 32% delle nuove auto immatricolate, rispetto al risultato già deludente di un anno prima (e l'Api chiude).
- secondo analoghe stime Coldiretti relative a Luglio, è scesa dell'1,5% la spesa in consumi alimentari; in particolare: -3% ortofrutta!!! Tra il 'superfluo': -3% liquori, -4% aperitivi, -6% caramelle, -7% bibite, -10% i dessert.
- Spal, Foggia, Piacenza, Triestina: non esistono più (a Trieste si erano anche inventati gli striscioni con il pubblico finto).
Per i ceti medio e medio-basso, per quanto concerne ciò che non è indispensabile, "li sòrdi sò finiti".
Fiorenzo Arduini 2012-08-01 15:54:51
Di quale settore si lamentano quella del business dell'"imbriagatura" legalizzata? Con il beneplacito dell'Amminitrazione Comunale? Perchè a parte qualche manifestazione a questo si riduce..............
BlackCat
Dionisio 2012-08-01 17:24:13
@ Fiorenzo
la notte bianca è solo una scusa... in realtà ci stiamo preparando al prossimo Oktoberfest! \m/
Virginio Villani 2012-08-02 09:38:02
Dopo aver pompato per decenni l'edilizia per sostenere l'occupazione e rimpinguare le casse dei comuni a spese del paesaggio e dell'agricoltura (ci siamo mangiati cioè il capitale)adesso dovremmo imbarbarire ulteriormente le città per sostenere un'attività di ristorazione, spesso sovradimensionata rispetto alle necessità efffettive, solo perché il turismo non tira più come una volta ?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura