SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Piazza Garibaldi e Portici Ercolani rimodellati grazie agli “Orti del Vescovo”

Presentato il progetto da oltre 18 mln di euro che partirà lunedì 15 proprio dalla piazza

7.804 Letture
commenti
Osteria del Teatro - Senigallia (AN)
Presentato il progetto di riqualificazione dell'isolato denominato "Orti del Vescovo"

E’ stato presentato sabato 13 giugno il progetto di riqualificazione dell’isolato denominato “Orti del Vescovo” che prenderà il via il prossimo lunedì 15. Un progetto importante per la città non solo per il valore dell’investimento o per la durata del cantiere, quanto anche per la risposta in termini di alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la riqualificazione di un’area su cui non venivano fatti interventi da troppi anni.

A presentare il programma integrato di promozione di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione urbana sono intervenuti il sindaco Maurizio Mangialardi, il vescovo Giuseppe Orlandoni, il presidente Fondazione Città di Senigallia Michele Guzzonato, il dirigente Ente Regionale Abitazione Pubblica delle Marche (Erap) Maurizio Urbinati, il presidente Istituto Diocesano Sostentamento del Clero Giuseppe Del Moro, i progettisti per la parte privata Mario Gentili e Tonino Sartini, il dirigente Area Tecnica del Comune di Senigallia Gianni Roccato assieme al gruppo di lavoro dell’Area tecnica dell’ente comunale Fabrizio Formentini e Daniela Giuliani.

Tanti enti che assieme – ha esordito il sindaco Mangialardi – hanno progettato un intervento di riqualificazione importantissimo per la città e superato tanti ostacoli per poter giungere alla firma, lo scorso 27 maggio, della convenzione. Un sogno che si è concretizzato solo grazie a uno sforzo congiunto, ognuno per la propria parte, partendo però prima dal bisogno di risposte sociali in termini abitativi e poi dalla necessità di riqualificare l’area“.

Presentato il progetto di riqualificazione dell'isolato denominato "Orti del Vescovo"Un’area che interessa non solo piazza Garibaldi, ma anche via Cavallotti, via delle Caserme e i Portici Ercolani: in questa zona del centro storico verranno realizzati 37 appartamenti a canone sociale (14 per l’Erap, 11 per la Fondazione Città di Senigallia, 6 per la Diocesi, 6 per l’istituto diocesano sostentamento del clero), 11 a mercato libero, spazi per attività commerciali o terziarie, alla riqualificazione del circolo Acli esistente e, soprattutto, al completamento dei Portici Ercolani nel tratto fino a via delle Caserme. Completamento che – come hanno illustrato gli arch. Gentili, Sartini e Giuliani, è partito con l’analisi e lo studio degli elementi caratterizzanti gli altri tratti di Portici Ercolani, dalla pavimentazione agli stili, dalle superfici alle finestre e fino ai materiali di una parte importante e suggestiva della città costruita in epoche diverse (un primo tratto nel 1746, poi nel 1780 e infine nel 1830). Un lavoro a cui è seguita la progettazione nell’ottica della continuità e della semplificazione.

Ma il primo intervento che si potrà vedere e che partirà proprio lunedì 15 giugno, sarà quello sulla piazza a cui verranno tolti gli alberi malati (ben 52 su 60) già dalla fine degli anni ’80 per essere sostituiti da altre 40 piante autoctone di orniello. Se la rimozione avverrà entro giovedì (giorno di mercato), la piantumazione seguirà invece i lavori che restituiranno una piazza molto diversa, divisa in tre aree: due manterranno la funzione di parcheggio (riorganizzandoli così da non perdere posti auto) e di area per il mercato cittadino; l’altra sarà invece una sorta di sagrato all’aperto per il duomo di Senigallia, con conseguente pedonalizzazione del tratto di via Cavallotti, e di foyer dell’auditorium San Rocco dall’altro lato. Via Testaferrata sarà percorribile ma potrà essere chiusa in caso di eventi culturali o manifestazioni.
La "nuova" piazza Garibaldi dopo l'intervento di riqualificazione dell'isolato denominato "Orti del Vescovo"La pavimentazione della piazza sarà di colorazioni diverse per le varie aree, con gli stemmi di papa Lambertini che ha urbanizzato quest’area e di papa Pio IX che ha voluto invece queste facciate che ancora oggi si vedono. Verrà mantenuto il collegamento con i Portici Ercolani attraverso un percoso pedonale che dalla Filanda, seguendo i due filari di alberi oggi mancanti, porterà fino al cuore del centro storico. Dalla piazza scomparirà anche il gradino che oggi tiene rialzato il parcheggio.

Un intervento complessivo di oltre 18 milioni di euro che saranno suddivisi in tranche per la durata del cantiere (4 o 5 anni), man mano che verranno avviati i lavori di una o dell’altra parte: si partirà a settembre con l’aggiudicazione del bando e i lavori alla piazza (il mercato verrà momentaneamente spostato nello spazio antistante lo stadio comunale Bianchelli). Per l’ente comunale si tratta di un investimento di circa 1,9 milioni di euro, di cui 1,3 da fondi ministeriali e regionali. Altri 3 mln di investimenti arriveranno dall’Erap.

Un intervento sociale a cui ho creduto fin dall’inizio” ha commentato il vescovo Giuseppe Orlandoni, a cui ha fatto seguito Michelangelo Guzzonato, presidente della Fondazione Città di Senigallia, affermando che con questo investimento si va a potenziare la rete di risposte che la città offre alle categorie più deboli, così come nello spirito della fondazione.
Questi alloggi di edilizia residenziale sociale, conferma infine il dirigente Erap Urbinati, si aggiungeranno ai circa 65 nei cantieri di Cesano, Cesanella, via Piave e Marzocca dove l’ente regionale è da tempo impegnato.

Commenti
Ci sono 6 commenti
leofax 2015-06-14 11:12:17
Di solito, quando c'è una malattia di mezzo, ci si prova a curare e non ci si prenota per il funerale. Tutti quegli alberi che verranno tagliati in piazza Garibaldi a me sembra uno scempio. Anche se verranno sostituiti, prima di vedere le loro chiome come sono adesso passeranno parecchi anni. Quando si costruiscono autostrade e ferrovie, se vi è una montagna nel percorso, che facciamo, demoliamo la montagna? Ci facciamo le gallerie. Possibile che il progetto sulla piazza non poteva essere adattato all'esistente? Ma questi VERDI, che hanno strombazzato per tanti anni sulla sostenibilità ambientale etc. dove sono? E' vero, sono in Maggioranza. E per fortuna che si chiamano "Città Futura". A sto punto preferisco la "Città Archeologica". Mi auguro che l'Opposizione in Consiglio Comunale si faccia sentire.
Leonardo Maria Conti
stefano 2015-06-14 11:30:10
Non per nulla molti voti .......sono caduti dall'alto.
octagon 2015-06-14 13:57:32
Si tagliano gli alberi ora, poi il cantiere parte a settembre ...se va bene! Oppure ho capito male io? Gli alberi perché non tagliarli a ridosso inizio cantiere?
O. Manni
O. Manni 2015-06-15 01:00:03
Penso proprio che in mezzo a tutta quelle simpatiche canaglie che hanno partecipato alla conferenza stampa, ce ne siano parecchie che dovrebbero far ritorno tra i banchi di scuola (possibilmente pubblica, altrimenti é inutile), per dare una ripassatina a GIUSEPPE GARIBALDI. Sarebbe infatti da sputare direttamente in faccia a quel "genio" che ha disegnato, a quello che ha voluto, ed a quello che ha avallato, due stemmi papali e pontifici in una piazza comunale intitolata a Garibaldi. Una vergogna, uno scempio storico ed un torto ad uno dei principali personaggi dell'Unità d'Italia. Una svendita dei valori sui quali è nato il nostro Paese, agli speculatori diocesani e vaticani, proprietari del più grande patrimonio immobiliare in Italia. Altro che 70 o 10 alberi ed appartamenti destinati all'edilizia residenziale popolare...Qui é in corso un vero e proprio revisionismo storico!
BlackCat
BlackCat 2015-06-15 10:45:07
come dice O. Manni sembra veramente di essere tornati al Papato... E i ricavi? A fronte dell'investimenti quali ricavi? A chi vanno? Poi le Fondazioni.... Meglio non aprire un capitolo al riguardo.
BlackCat
BlackCat 2015-06-15 11:27:44
PS. a fronte di un astensione crescente si può intuire da dove arriva il pacchetto di voti per la rielezione del sindaco. Appena eletto, appena approvato. 1+1= 2
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura