SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Amore e cultura del mare: parte il progetto “Senigallia Vela”

Il campione di casa Enrico Clementi pilastro dell'iniziativa del sodalizio Lega Navale - Club Nautico

1.521 Letture
commenti
incontro progetto "Senigallia Vela"

Rilanciare l’amore e la cultura per il mare della città di Senigallia. Questo è il grande obiettivo che si è prefissato il sodalizio Club Nautico e Lega Navale con il progetto “Senigallia Vela”.

Un progetto per far riscoprire ai cittadini senigalliesi la bellezza e l’importanza del mare, con eventi legati ad un progetto costruito intorno a Enrico Clementi, campione senigalliese, medaglia di bronzo a Mersin, Turchia, nei XVII Giochi del Mediterraneo 2013 in coppia con Francesco Falcetelli. Lui sarà il pilastro di questo progetto in cui il sodalizio crede fermamente, come affermato da Gianmaria Zuccari, presidente Club Nautico Senigallia. “Volevamo pensare in grande, nonostante la crisi, ed abbiamo aspettato la persona giusta, trovandola in Enrico. La nostra idea è quella di far diventare Senigallia un punto di riferimento a livello di vela, coinvolgendo più persone possibili, ragazzi e adulti, anche con iniziative quali un concorso fotografico rivolto agli studenti degli Istituti Comprensivi“.

Avere uno come Enrico, nato e cresciuto a Senigallia, è un valore aggiunto noi. In questo momento, per il sodalizio è l’anno zero“, sottolinea Claudio Badiali, direttore sportivo Club Nautico Senigallia.

Marco Veglia, vice presidente Lega Navale Senigallia: “Ci siamo seduti ad un tavolo ed abbiamo capito che senza far niente, non si ottiene niente. E’ importante riportare la gente al porto e creare in loro interesse e passione verso il mare. La vela è uno sport completamente diverso dagli altri, che trasmette sensazioni speciali a chi lo pratica“.

Enrico Clementi: “Non è stato difficile accettare di far parte, in maniera così attiva, del progetto “Senigallia Vela”. Nella mia scelta ha inciso non solo il sentimento che mi lega alla mia città, ma anche il rapporto con i due sodalizi in cui sono cresciuto e diventato quello che sono, oltre la crisi che purtroppo mi ha costretto con ogni probabilità a rinunciare alle Olimpiadi per motivi legati alla mancanza di sponsor. L’importanza di un’iniziativa su larga scala come questo è dato dal fattore umano: non ci nascondiamo, fare vela è un impegno finanziario non da poco, tra allenamenti, corsi, gare e trasferte. Per quanto riguarda il progetto, sarà a 360°. Il mio staff iniziale sarà composto da Marco Clementi (fratello di Enrico, dnr) e Francesco Falcetelli, per il momento. Al senigalliese vogliamo far scoprire che il mare non si ferma alla spiaggia, ma va ben oltre. I maggiori sforzi saranno concentrati sull’attività agonistica e riguarderanno bambini, ragazzi e adulti. Ci saranno tanti eventi, che porteranno tante persone a Senigallia, un bel posto dove fare vela“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!