SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN) - Guarda le offerte

US Pallavolo Senigallia, niente finale tra le polemiche

Il Banco Marchigiano Subissati vince ma non basta: arrivano i carabinieri per l'increscioso comportamento dei tifosi del Gabicce Gradara

1.762 Letture
commenti

Non riesce l’accesso a una storica finale al Banco Marchigiano Subissati di coach Roberto Paradisi, che nel palasport di Campo Boario, dopo aver perso 3-1 in trasferta, batte il Gabicce Gradara 3-1 ma poi perde il Golden Set seriamente influenzato dal clima creatosi in precedenza a causa del comportamento incivile di alcuni sostenitori ospiti:

un comportamento che aveva portato alla sospensione del match e che potrebbe anche portare a interventi della Federazione sull’esito dello stesso.
Parziali: 25-12 17-25 25-23 25-23 Golden Set 9-15.

Le nero-azzurre hanno dato l’anima con Julia Gordon in campo in lacrime nonostante un infortunio al ginocchio e con la squadra rimaneggiata rispetto alla stagione regolare.
Gara rovinata e condizionata dall’inciviltà di buona parte del pubblico ospite che, dopo una cascata di insulti e gesti volgari a squadra e pubblico locale, è arrivato a lanciare una bottiglia d’acqua in campo alla fine del quarto set sfiorando una giocatrice nero-azzurra e bagnandola: a questo gesto, rivedendo i video, è seguito il lancio di una seconda bottiglia verso un dirigente ner azzurro e verso il secondo arbitro entrati in campo per verificare la situazione, senza essere colpiti.

Nonostante questo gli arbitri, dopo aver sospeso la partita per 15 minuti e nonostante il tecnico nero-azzurro Paradisi avesse rappresentato la mancanza delle condizioni di sicurezza per le proprie atlete, hanno deciso di far continuare l’incontro che è ripreso dopo l’arrivo dei carabinieri in palestra e tra la paura fisica delle giocatrici di casa di essere colpite da oggetti lanciati da persone che non possono essere definiti tifosi.
Inevitabile che un tale clima abbia condizionato il Golden Set, tra l’altro giocato col sestetto neroazzurro nella parte di campo di fronte alla tribuna ospite parte della quale continuava ad inveire.
Alla vigilia della partita la società Gabicce Gradara, all’insaputa della US Pallavolo, con una mossa che sconcerta, aveva presentato un esposto totalmente infondato al Comune di Senigallia – sezione Protezione Civile – evocando una presunta inagibilità del campo Boario, in realtà perfettamente agibile e autorizzato alla presenza di 100 persone.

La pallavolo è totalmente altro rispetto a certi comportamenti senza onore che dovrebbero trovare, e speriamo trovino, sanzioni drastiche.
La società si riserva possibili azioni a livello federale e preannuncia una denuncia querela alla ordinaria Procura della Repubblica per il reato del lancio delle bottiglie in campo. “Si andrà fino in fondo”, assicura il club neroazzurro.
Tornando al match giocato, l’applauso, commosso, del pubblico alla squadra di casa, dice tutto: una stagione straordinaria, storica, mai l’Us Pallavolo Senigallia si era spinta così vicina alla serie B.
Una stagione regolare dominata, un play-off giocato con grande carattere nonostante assenze pesanti e un regolamento che di certo non favoriva chi nel corso del torneo aveva condotto un campionato strepitoso dalla prima all’ultima giornata.

Un plauso alla squadra che arriva pure dalla società del presidente Zazzarini che lo estende anche al pubblico, sempre educato e rispettoso come nello stile di un club che educa i propri ragazzi a comportamenti differenti rispetto a quelli osservati sabato sera al Campo Boario.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno