SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arriva il primo campionato italiano di footvolley con ex calciatori di Serie A

Oltre agli appuntamenti ufficiali, tornei in programma a Ladispoli (29 maggio - 2 giugno) e Senigallia (14 - 16 giugno)

879 Letture
commenti
Presentazione campionato italiano di footvolley

Sarà un’estate da ricordare per il footvolley nazionale che si prepara ad organizzare il suo primo Campionato italiano ufficiale.

La disciplina sportiva che va a braccetto con il sepak takraw, una delle specialità riconosciute dalla Figest, la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, aprirà il programma con i campionati juniores sabato 25 maggio presso il circolo sportivo Eschilo 2 di Roma. Saranno protagonisti oltre 100 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni. Gli assoluti andranno in scena, sempre a Roma, sabato 28 e domenica 29 settembre.

Tra le due date sono previste diverse esibizioni che vedranno protagonisti, oltre ai migliori atleti della disciplina, anche alcuni ex calciatori di serie A. Sono molti, infatti, gli sportivi appassionati di footvolley: tra questi Aldair Nascimento do Santos e Max Tonetto. A fargli compagnia ci saranno altri ex giallorossi come Simone Perrotta e David Pizarro, ma la lista è destinata ad ampliarsi.

Max Tonetto e Aldair impegnati nel footvolleySimone Perrotta, David Pizarro, Aldair

“Dopo anni di puro divertimento – sottolinea Max Tonetto – finalmente possiamo fare sul serio. É arrivato il momento di compiere il grande salto e di dare a questo gioco la connotazione di un vero e proprio sport”. Ex calciatore professionista, Tonetto da anni si è rimesso in gioco sul piano sportivo e professionale dando vita alla Playfootvolley, una delle maggiori realtà europee di questa disciplina che ha saputo riunire un folto gruppo di appassionati e ha fatto crescere alcuni degli atleti più forti in ambito internazionale. Tra questi Federico Iacopucci e Alain Faccini, che avranno ora la possibilità di conquistare il primo titolo nazionale. “Per noi che da anni – aggiunge Tonetto – pratichiamo questo sport insieme a un gruppo eccezionale di amici è davvero una soddisfazione enorme poter vestire il logo della Figest. Ringrazio il presidente Enzo Casadidio e Filippo Capatti per la fiducia e il supporto”.

Grande soddisfazione esprime anche il Presidente Commissione di Specialità del Sepak Takraw, Capatti: “Inizia una grande avventura che stimolerà la crescita di tutte le realtà del Footvolley italiano sotto un’unica bandiera e che darà ancora più stabilità alla disciplina nella casa del Sepak Takraw”.

Da variante del beachvolley, oggi il footvolley ha assunto una sua precisa identità e un pubblico sempre più esteso e appassionato. Si gioca su di un campo di 16 metri per 8 diviso a metà da una rete alta 2 metri e 15 per le gare maschili e 2 metri e 10 per quelle femminili. Due squadre, composte ognuna da due giocatori, si sfidano avendo a disposizione un massimo di tre tocchi, uno per singolo giocatore. Lo scopo del gioco è quello di riuscire a far punto nella metà campo avversaria e di raggiungere il punteggio valido per la vittoria (che varia dai 18 ai 21 punti a seconda del tipo di manifestazione).

Tecnica, atletismo, acrobazie di ogni genere, rendono questo sport altamente divertente e spettacolare. Il colpo principale è lo shark-attack, una schiacciata in avanti con il corpo rovesciato, ma si possono apprezzare anche le sue derivazioni, come ad esempio lo shark-block o altri generi di colpi, come il pingo pra tras, una sorta di tiro morbido ad effetto.

Ostia, Pesaro, Rimini, Savona, Giulianova e Viareggio sono i lidi italiani dove la scorsa stagione si sono sfidati i “big” di questo sport, ma non sono mancate esibizioni in contesti urbani, come ad esempio a Latina e Roma dove è andata in scena una doppia sfida sul Centrale del Foro Italico.

Quest’anno, oltre agli appuntamenti ufficiali, ci sarà modo di seguire anche i tornei in programma a Ladispoli (29 maggio – 2 giugno) e Senigallia (14 – 16 giugno).

Dallo stretto rapporto tra il footvolley e il sepak takraw sta per nascere qualcosa destinato a durare nel tempo e ad affascinare la platea di spettatori e praticanti.

Il primo Campionato italiano farà da suggello a questa nuova disciplina capace di ampliare il panorama dei beach-sports.

“Con l’arrivo della bella stagione gli sport che si possono praticare in spiaggia trovano sempre più appassionati. Tra le nuove discipline – spiega Enzo Casadidio, presidente federale della Figest, la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali – c’è sicuramente il footvolley, gioco cugino del sepak takraw. E’ uno sport divertente che può essere praticato a più livelli. Per i professionisti è un gioco davvero serio che richiede una grande capacità fisica e un’ottima preparazione atletica. Tanti assi del calcio lo praticano regolarmente anche come allenamento pre partita. E’ un gioco bello anche da vedersi, forse per questo crea intorno a sé grande entusiasmo. Assistere a un match in spiaggia è davvero una bella cosa. Come Figest siamo sicuri che queste discipline, seppur nuove in Italia, troveranno giusti spazi e riconoscimenti. Organizzare il primo Campionato italiano è un grande riconoscimento ma anche un’attenzione unica nei confronti di chi già pratica il footvolley”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura