SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“No alle ronde armate, Senigallia è una città sicura e vivibile”

Bomprezzi e Piazzai (consiglieri PD): "Profondamente preoccupati e contrari a guardie armate a vigilare le spiagge di notte"

2.720 Letture
commenti
vigilanti, vigilanza privata, guardie giurate

Per una comunità è sicuramente importante vivere in un ambiente sicuro, in cui si possono condurre le attività familiari, sociali, lavorative e ludiche senza correre rischi di essere vittime di atti illeciti.

Purtroppo in ogni realtà esistono esperienze devianti che rendono pericoloso il vivere civile. La maggioranza senigalliese di destra, fin dal suo insediamento, ha sbandierato la “sicurezza” come una priorità della loro azione. Su questo hanno martellato sia nell’attività istituzionale che sui media, dando l’impressione di vivere in una città “pericolosa”, oggetto di continui atti vandalici e di illeciti tanto da giustificare interventi drastici per contenere questo fenomeno.

Come non ricordare gli interventi proposti per i disagi dei giovani conseguenti all’isolamento durante il Covid, da affrontare con mezzi repressivi, piuttosto che supportare un malessere giovanile che necessitava di interventi sociali e non di azioni di polizia. Non da meno tutta l’enfasi proposta per un raffinato sistema di videosorveglianza, con costi enormi, appaltata a privati e coneventuali ricadute in termini di privacy, anche per la possibilità di uso di droni.

In risposta a queste azioni abbiamo più volte chiesto di fornire i dati sulle azioni criminose che hanno interessato il nostro territorio, per avere il polso della pericolosità della nostra città, senza però avere mai un riscontro. Da indagini da noi eseguite, oltre che dalla sensazione empirica, risulta infatti che Senigallia è una delle città più sicure con un tasso di criminalità bassissimo e con una riduzione negli ultimi anni di eventi criminosi. Gli unici atti stabili o in leggero aumento sono rappresentati da violenze domestiche e truffe online, eventi per cui le azioni intraprese dalla giunta Olivetti sono assolutamente inefficaci.

Ma non ci saremmo mai aspettati l’impiego di associazioni di vigilanza privati, “armati” per la tutela delle spiagge durante le ore notturne. Nel regolamento della polizia municipale era stato inserito un articolo molto ambiguo, da noi contestato, che prevedeva “il Comune può avvalersi dell’ausilio degli istituti di vigilanza privata, che presentino tutte le caratteristiche tecniche e di affidabilità, anche al fine di svolgere le funzioni di sensibilizzazione e prevenzione”. La possibilità di usare privati armati per azioni di “prevenzione”, espressa in modo così generico, risulta molto inquietante, perché apre la strada a possibilità di ronde o altri interventi armati operati da privati e non da forze dell’ordine strutturati e formati a questo scopo, sotto la diretta responsabilità della prefettura.

Oggi si esprime concretamente l’effetto di questa scelta, con la presenza di notte di guardie armate a presidiare le spiagge. Su questo siamo profondamente preoccupati e decisamente contrari per l’idea errata che si dà di una città pericolosa e inaffidabile, cosa non vera e controproducente.

Al contrario dovremmo sempre più presentare una città bella, accogliente e sicura non per repressione, ma per l’indole pacifica e civile dei cittadini. Inoltre sapere che in spiaggia, di notte, vi sono delle persone, appartenenti a società private, che girano armate, non ci rassicura affatto.

Chantal Bomprezzi
Consigliera Comunale PD
Rodolfo Piazzai
Presidente I commissione Comune Senigallia

Commenti
Ci sono 3 commenti
Mario2 2023-05-23 14:33:09
Hahahaha scusate veramente, ma quando sono arrivato alla frase, “indole pacifica e civile dei cittadini” non sono riuscito a trattenermi!
Senigallia dal punto di vista civico e una vergogna totale, spazzatura gettata ovunque, cacche di cane in ogni dove, codice della strada ne abbiamo sentito parlare ma tanto la Polizia non interviene nemmeno se la chiami quindi anche no.
La politica del Pd è questa, permettiamo tutto così che i cittadini si sentano belli liberi di non raccogliere la cacca del loro cane, di passare a 80 allora in mezzo si centri abitati, di girare con marmitte sfondo nel cuore della notte, così poi si ricorderanno di noi quando c’è da votare. Ma cari Signori ancora non avete capito che questi abusi che voi chiamate libertà tra l’altro contro tutti i regolamenti Comunali e le leggi vigenti, causo un sacco di disagi ai cittadini onesti e rispettosi delle leggi che la mattina devono andare al lavoro! Perseverate su questa strada che vi ha portato al fallimento su tutto il fronte.
Glauco G. 2023-05-23 15:24:45
"Come non ricordare gli interventi proposti per i disagi dei giovani conseguenti all’isolamento durante il Covid"....isolamento voluto principalmente dai 5 stelle e dal PD.... "sistema di videosorveglianza, con costi enormi"..sistema che ha iniziato ad esistere sotto la guida PD (Mangialrdi credo installoò le prime telecamere con la stessa causale che oggi diciarala la dx...il fatto che hanno funzionato per 5 minuti è altra storia)...."La possibilità di usare privati armati per azioni di “prevenzione”, espressa in modo così generico, risulta molto inquietante, perché apre la strada a possibilità di ronde o altri interventi armati"...quando ero più giovane..le ronde erano polizia e cani anti droga..poi siamo passati principalmente a "buttafuori" pagati dai vari imprenditori del settore..quindi..nulla di nuovo rispetto le azioni intraprese dal PD in passato....ma voi viete a Senigallia oppure scrivete da posti esotici e non conoscete la storia di Sneigallia? che poi...la vigilanza armata esiste in ogni attività..non ho mai visto ronde anti sommossa a tutela di qualche centro commerciale (magari della sx)...il metronotte che difende la coop ok ma che difende l'imprenditore no? che poi..quindi ... se ho ben capito..per la Sig.ra Bomprezzi e per il Sig. Piazzai serve crimninalità per fare? potete anche dire da quale numero si possono intraprendere azioni preventive? bastana 20 furti? oppure sono troppo pochi? risse? per non parlare di molestie? insomma..per voi deve accadere prima di agire? oppure si può prevenire? A quanto pare..per voi deve capitare ..e poi si può agire....complimenti... quando scrivete "guardie armate a presidiare le spiagge"...lo capite che al 90% saranno i metronotte? lo capite che già è così per ogni attività cittadina? quindi...a conclusione...voi non sarete mai sicuri visto che i metronotte girano tutta la notte in tutta la città....di cosa avete paura? di un collpa di matto di un metronotte? temete una strage? Il PD ha paura die metronotte ma non dei criminali....io non temo i metronotte ma i criminali..sono scelte di vita ....liberi di amare chi volete.
octagon 2023-05-23 18:22:32
Vedremo, io rimango molto scettico, dal t-red che doveva salvare chissà quante vite (poi si è visto che l'incrocio non è affatto così pericoloso, ma serve solo a far cassa) a questa propaganda che Senigallia e avvolta da criminalità, questi son peggio, de quelli de prima! Vi accorgerete troppo tardi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura