SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova

Doppio spettacolo al teatro Portone sabato 25 e domenica 26 marzo

Si tratta rispettivamente di "Femminile plurale" e di "Indagine su Alda Merini"

Locandina dello spettacolo "Femminile plurale"

Donna, Vita, Libertà, sono le parole che guidano la straordinaria mobilitazione di protesta che attraversa la società iraniana da quando, lo scorso 16 settembre, una giovane donna curda, Masha Amini, è stata picchiata e uccisa dalle guardie del regime di Teheran per un ciuffo di capelli fuori dall’hijab. Il motto, creato dalle donne guerrigliere curde che combattevano sulle montagne per la libertà del loro popolo, dice un modo di essere, detta un paradigma di vita. Per tutti.

A partire da questo grido il Teatro Portone propone per il prossimo fine settimana due spettacoli che parlano il linguaggio delle donne, perché quel poliedro che è il mondo femminile possa portare un squarcio di vita e libertà in questo nostro tempo.

Sabato 25 marzo alle ore 21: “FEMMINILE PLURALE – Quello che le donne dicono” a cura degli Allievi della Scuola Teatro e Musical del Teatro Portone. È un percorso emozionale che gira tutto intorno al mondo femminile visto da più occhi. Gli occhi della donna che infondono forza ma anche tenerezza, che coglie l’amore ma denuncia anche chi víola la sua libertà. Gli occhi dell’uomo che la ama come il dono più prezioso, ma che ha anche la viltà di disprezzarla. Gli occhi del bambino che la vede come una supereroe. Femminile plurale perché la donna è tanto, è un universo che non si limita solo al suo essere madre, amante, moglie, sorella, figlia, zia, nonna, ma che è un’anima per il mondo. E poi il plurale delle donne che se rimangono sole si impoveriscono, ma insieme sono più forti. Infine plurale perché questo viaggio nel mondo femminile è raccontato dalla bellezza delle arti performative – teatro danza, canto, poesia – dove donne e uomini hanno scritto e interpretato la figura femminile, i suoi sogni, le gioie e dolori della sua anima. Un viaggio per scoprire la bellezza della donna, perché solo la bellezza salva il mondo.

BIGLIETTI: Posto unico € 10

PREVENDITE:
• Edicola Stazione – Viale Bonopera 48/1
• Presso la biglietteria del teatro sabato dalle ore 16.00

INFORMAZIONI: info@teatroportone.it – 334. 3752182
Acquista subito il tuo biglietto su http://www.liveticket.it/teatroportonesenigallia

Domenica 26 marzo alle ore 18.15: “Indagine su Alda Merini. Non fu mai una donna addomesticabile”. Una replica straordinaria dopo il grande successo di alcune settimane fa dello spettacolo di Margherita Caravello con la voce di Giorgia Trasselli.

BIGLIETTI: https://www.dioarriveraallalba.com/senigallia
Info biglietti: 3204607314 – 3293550022 (attivi anche wathsapp)

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno