SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia

“Senigallia d’estate: dove dormire è un lusso”

Il cittadino Carlo Massacci polemizza: "c'è inquinamento acustico"

2.807 Letture
Un commento
Festa Hawaiana
Senigallia d’estate: dormire è un lusso.
 

In estate a qualche “fortunato” è concesso dormire dalle tre di notte fino a che non deve alzarsi per andare a lavorare. E’ questo il senso dell’ordinanza, attualmente in vigore, emanata dall’ex Sindaco Mangialardi (ordinanza n° 486 del 23/8/2016) che sancisce i seguenti punti in merito al permesso per gli intrattenimenti musicali.
a) Validità dell’ordinanza: dal 1° aprile al 30 settembre
b) Dalla domenica al giovedì, fino alle ore 01 per tutta la città
c) Venerdì, sabato e prefestivi fino alle 02 nel centro storico e fino alle 03 nei lungomari 
 
In sintesi, il riposo, per sei mesi l’anno, per il fine settimana, per gli abitanti del centro storico e dei lungomari e per gli ospiti degli alberghi, è quello spazio di poche ore che va dalle tre di notte all’alba, al momento del risveglio. In pratica il riposo e la lotta all’inquinamento acustico passano in secondo piano rispetto ad una interpretazione errata di valorizzazione del turismo. È sufficiente chiedere ai turisti degli alberghi e delle case private quale è la loro opinione.
Tale ordinanza contraddice il senso della legge n° 447 del 26/10/1995 che si prefigge di proteggere i cittadini dall’inquinamento acustico cercando il giusto equilibrio tra bisogni primari del cittadino ed attività economiche.
Il Consiglio Comunale di Senigallia con deliberazione n° 115 del 17/12/2009 ha approvato il “Piano di risanamento acustico comunale”, definendo i livelli massimi di rumore per ogni zona, senza chiarire le fasce orario di rispetto assoluto della tranquillità per attività di tipo edilizio, agricolo e di intrattenimento musicale.
 
Ci sono sulla costa adriatica esperienze che vanno in direzione opposta a quella di Senigallia. 
 
Rimini, tra le altre, ha adottato un “Regolamento per la tutela dell’inquinamento acustico” che fissa l’orario di cessazione di ogni attività musicale alle ore 24, salvo beninteso richiesta di eventuali proroghe adducendo valide motivazioni.
Non è forse giunto il momento che il Consiglio Comunale di Senigallia aggiorni il “Piano di risanamento acustico comunale” tenendo conto della legge n° 447 del 26/10/1995 e delle esperienze maturate altrove?
Immagine di repertorio
 
Carlo Massacci
Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2023-02-28 16:59:33
Qui il discorso è lungo (anni e anni che si parla di questa cosa)...direi che..prima di tutto..sarei curioso di sentire il Sig. Campanile che non si fa sfuggire mille "critiche" al fatto che Senigallia sta perdendo gli eventi estivi (notoriamente i più rumorossi della stagione estiva)...amerei proprio sapere la poszione di Campanile in questo caso.....facciamo più eventi ma in silenzio? Comunque..entrando nel merito..posso solo far presente (a chi scrive) il mio personale pensiero che non vale nulla e che non serve a nulla..ma che ci tengo ad esprimere...secondo me...non è il massimo prendere come esempio Rimini (magari anche Riccione).....le due loclità che hanno sofferto tantissimo quando hanno emanato "regolamenti" simili a quanto chiede l'articolo ....credo che all'eopoca fu un assessore che porta il nome di una delle due città ad emettere tali sciagurati "regolamenti"....da quel momento ...ci fu un declino infinito in fatto di movida notturna di Riccione e poco meno di Rimini ovviamente......infatti..prima erano tutti in spiaggia a ballare ed erano davvero tanti..ora sono rinchiusi dentro 2 locali di Rimini e sono veramente pochi rispetto a prima....quindi ... nulla paragonato agli anni d'oro delle due città romagnole...campano anche loro di eventi (notte rosa...Molo street Parade..e altri molto rumorosi)...e del fatto che hanno strutture migliori..per il nome più blasonato...per servizi migliori...spazi migliori ..lungomari migliori...accessi alla città migliori...e molte altree cose migliori rispetto a noi...Ora...vogliamo copiare il bello delle località Romagnole oppure commettere i loro stessi errori? I loro errori sono compensati da tanti fattori che noi non abbiamo si ben chiaro..se noi perdiamo quello che hanno perso loro siamo davvero nei guai...Detto questo...è ovvio che chi dorme in una zona turistica deve avere comunque il diritto di "riposare" ma deve comunque essere consapevole che vive in un luogo della città che, in queso caso come in tanti altri, gode di "valori" nettamente più alti rispetto a tante altre luoghi di Senigallia...una casa in 1^ fila ha un costo al mq nesttamente superiore rispetto a tutto il resto della città... (anche oggi non solo una volta) il tutto .... proprio perchè sta ad un passo dal mare e in una zona piena di vita e quindi sempre (in teoria) ben mantentuta e molto funzionale in estate (mare a 3 metri città a 4)...funziona così il mercato....io direi...togliamo tutti gli eventi rumorosi e facciamo pagare una sovratassa per chi vive in riva al mare per compensare il mancato "gettito fiscale" del comunale..non parlo dei privati ecc ecc ma solo di quello che il comune non ottine più a causa degli eventi rumorosi soppressi....per quanto riguarda i privati...beh per voi non saprei che fare...mi dispiace per voi che non avrete più introiti ( comunque molto molto ridotti) notturni....e il compromesso è bello che trovato no? Ovviamente..più caleranno i turisti più alta sarà la sovratassa..occhio però...tenete ben presente una cosa....Rimini ha raggiunto picchi di calo del 45% (ad esempio). Io ci penserei bene...altre soluzioni..oggi,...non ne trovo. Magari vendere casa e andare dove la città permette meglio di risposare? Infine...a questo punto mi permetto di esprimere pure il mio desiderio personale...da casa mia non vedo più il mare perchè hanno costruito casa di fronte a me...visto che ho il diritto di vedere il mare...potete buttare giù le case che mi impediscono di avere la vista che avevo prima? Tentar non nuoce..no?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno