SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Assistenza spese sanitarie

Escrementi canini, una mamma ci scrive: “Ovunque porti i bimbi, a Senigallia ne trovo”

"Un problema che sento molto. Chiedo aiuto per far arrivare la mia voce a chi possa farsi valere con le Istituzioni"

2.814 Letture
commenti
Deiezioni canine. escrementi su corso 2 Giugno

Le deiezioni canine lasciate sul suolo pubblico sono un tema ricorrente nel “dibattito” cittadino, non solo di Senigallia: segno di un malcostume che è duro a morire… Non quello dei cani di espletare i loro bisogni, ovviamente, ma quello di proprietari che sarebbero obbligati a raccoglierli.

Si è rivolta alla Redazione di Senigallia Notizie una mamma, che ci ha segnalato la sua “impresa” nel tornare a casa senza che i suoi bambini si sporchino in maniera davvero sgradevole, a causa delle feci di cani.

Riportiamo di seguito la segnalazione, mentre la foto è di repertorio.

 

Sono genitore di due bimbi piccoli, di 3 anni e 1 anno e mezzo, e abito nel quartiere Vivere Verde di Senigallia. Vorrei condividere con voi un problema che sento molto, la cui origine è da sempre lo stessa.

Dovunque io porti i bambini per fare una passeggiata a piedi, trovo sempre escrementi di cane. In tutti i posti. E tutto questo nonostante ci siano anche tabelle installate nei parchi che vietano l’accesso ai cani.

Le deiezioni si trovano dappertutto: dove giocano i bambini sopra l’erba, nella pista ciclabile, nei parchi, sul marciapiede, anche su quelli del lungomare. Non si può camminare lasciando liberi i bambini, perchè calpestano sempre le feci lasciate per terra. Non se ne può più: è diventata per me un’impresa uscire di casa e ritornare puliti. Sono rimaste pulite solo le corsie stradali per le auto, ormai.

Chiedo aiuto per far arrivare la mia voce a qualche associazione o ente che possa farsi valere con l’Amministrazione o qualche altra Istituzione, perchè penso di non essere l’unica a vivere questo problema.

Magari sarebbe opportuno rivolgersi ai proprietari degli animali, che portano i loro cani in giro, per far sì che si sensibilizzino tutti nel comprendere che la città va tenuta pulita come fosse casa nostra. La citta è di tutti, non solo per i cani.

Commenti
Ci sono 3 commenti
giulio
giulio 2022-11-06 07:58:29
Capisco la signora e quoto il suo commento. Le sue parole, tuttavia, rimarranno al vento: non ci sono armi contro i padroni incivili (non basta una vita per educarli), nè con i vigili (chi controlla tutte le deiezioni in ogni luogo e ad ogni ora del giorno e della notte?)
estar 2022-11-06 15:34:02
Assolutamente d'accordo con la Sig.ra! Ovunque e pino di merda di cane, al parco, per starda, in spiaggia, ma i turisti lo sanno che quando si sdraiano sulla bella sabbia di Senigallia in realtà stanno sopra ad una gigante lettiera utilizzata tutto l'inverno dai cani? Tra l'altro cani anche di grossa taglia senza guinzaglio e senza museruola.
Dove sta la Polizia in questa città? Non fanno nulla per per traffico, non fanno nulla per il decoro urbano, ma che ci stanno a fare? Possibile che lo vediamo tutti tranne le Forze dell'ordine?
Ci sono delle leggi apposite! basta voltarsi dall'altra parte per questioni politiche!
Peggio ancora i proprietari degli animali che devono solo vergognarsi per quanto sono incivili, mentre il loro cane evaqua stanno li e fanno finta di niente oppure si guardano attorno per capire se proprio devono raccoglierla perchè li sta guardando qualcuno, ma non vi vergognate? Dovrebbe essere il cane a portarvi non il contrario
lety07 2022-11-07 06:56:30
Lasciamo perdere. Le padrone dei cani amano guardare le vetrine portandosi dietro i loro amici a 4 zampe, che nel frattempo, cosa mai dovrebbero fare se non la cacca e la pipì ovunque?? Anche la loro pipì è un problema: macchia, puzza... e niente, a pulire sono spesso le commesse, i baristi e tutti gli esercenti in generale. Avere un cane e portare con sè una bottiglia d'acqua è troppo faticoso per codesti padroni. Raccogliere e buttare gli escrementi in appositi contenitori troppo difficile (i più lasciano gli escrementi per terra avvolti nel sacchettino, quindi inquinando ulteriormente il territorio). Infine fare passeggiare i propri cani nei luoghi a loro adibiti risulta impensabile. Troppo volgare. Meglio portarli in centro, nei parchi per bambini e in spiaggia, ultimo posto dei quali rigorosamente senza guinzaglio né museruola, pure si trattasse di pastori tedeschi, pittbull o altri simili. Tutto questo non si chiama "amore per gli animali", si chiama MALEDUCAZIONE. Si chiama anche sporcizia, cari padroni e care padrone, siete da voltastomaco.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura