SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Post-alluvione: il Ministro dell’Interno Lamorgese presente al COC di Senigallia

Le richieste del Sindaco Olivetti: "Più uomini e mezzi, piano intercomunale, sblocco opere strutturali"

Ministro dell'Interno Lamorgese con Acquaroli e Olivetti

Alle ore 11.00 il Ministro degli Interni Luciana Lamorgese si è recata in visita alla sede del COC (Centro Operativo Comunale) dove è stata accolta dal Sindaco Massimo Olivetti, alla presenza del Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli.

Al Ministro il Sindaco ha richiesto un intervento immediato.

– Per portare sul territorio più ingegneri, tecnici e mezzi specifici, che siano dell’esercito o di altri corpi, al fine non evitare un aggravamento della situazione a causa delle previste piogge.

– Per facilitare nell’immediato un Piano Intercomunale condiviso tra gli 8 Comuni della Valle del Misa che possa usufruire di strumenti avanzati di monitoraggio delle acque e di diramazione tempestive di allerte.

– Per sbloccare i Progetti risolutivi strutturali, come le vasche di contenimento, da realizzare sulle esigenze della conformazione territoriale.

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2022-09-23 09:51:26
Io non sono ferrato in materia ma...continuo e continuerò sempre a dire che....le vasche di contenimento (progettate negli anni 80 a quanto pare)...sono un palliativo che potrà solo ritardare una eventuale futura esondazione...sicuramente daranno modo di dare l'allarme con più tempestività ma non risolveranno nulla....l'acqua uscirà dal fiume anche con le vasche di espansione....SPERO di sbagliarmi...davvero spero di sbagliarmi. Servono opere più serie (difficili da realizzare magari) e costose votate ad una prevenzione non ad un contenimento dei danni...dobbiamo fare qualcosa per tentare di scongiurare l'esondazione e tenere sotto controllo il fiume durante le piene di OGGI non degli anni 80....servono opere di contenimento ...volete scavare per abbassare il fiume? allargare il fiume? creare un tracciato alternativo da aprire e far scorre l'acqua durante le piene? alzare gli argini? ...questo serve...non servono altre cose s non queste....oltre alla costante pulizia di TUTTO il fiume e non di 3 km..e del suo affluente...non 4 campi da allagare. Io la penso così ma, come già detto SPERO DI SBAGLIARE.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura