SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Biciclette bici elettriche Mancinelli - Senigallia

Senigallia, l’Asur fa chiarezza sull’attività del Laboratorio Analisi dell’Ospedale

Si precisa, comunque che, oltre le 50 prestazioni prenotate, il Laboratorio esegue circa altri 70 esami urgenti per le cosiddette categorie protette

Laboratorio analisi dell'ospedale di Senigallia

Con riferimento agli articoli pubblicati sulla stampa del 10 giugno relativi al blocco dell’attività del Laboratorio Analisi dell’Ospedale di Senigallia, la Direzione Medica di Presidio precisa quanto segue. In merito alla questione della difficoltà di prenotare esami ematici presso il Laboratorio Analisi di Senigallia, che si sta riscontrando in questi giorni, la stessa è legata al completamento dei posti disponibili entro il prossimo mese. Ossia, si sta creando una sorta di overbooking, per cui il sistema non prenota esami che sarebbero effettuati tra più di un mese.

Uno dei motivi del verificarsi dell’overbooking è da attribuire al fatto che molti cittadini effettuano più prenotazioni per lo stesso esame, probabilmente per mantenere la scelta tra più date. Ciò è dimostrato dal fatto che ogni giorno, invece dei 50 pazienti prenotati, se ne presenta per l’esecuzione degli esami solo circa il 50%, creando un inutile dispendio di posti utili alle prenotazioni. Tale disguido potrebbe essere superato mediante la prenotazione degli esami con la propria tessera sanitaria. Si invita inoltre la cittadinanza a disdire la prenotazione di cui non dovesse usufruire.

Si precisa, comunque che, oltre le 50 prestazioni prenotate, il Laboratorio esegue circa altri 70 esami urgenti per le cosiddette categorie protette che, quindi, possono accedere senza problemi al di là delle prenotazioni. Tali categorie sono rappresentate da: donne in gravidanza; minori; persone che devono essere sottoposte a controllo del farmaco utilizzato; urgenze richieste dal MMG.

Di conseguenza, i cittadini che si trovano in condizioni di urgenza, certificata dal proprio medico, possono eseguire gli esami necessari e si raccomanda, pertanto, di non abusare di tale opportunità che rappresenta una tutela dei soggetti più fragili.

Quanto alla carenza di personale verificatasi a seguito di cessazione dal servizio per collocamento a riposo di alcuni dipendenti, la Direzione dell’AV2 si sta impegnando per riacquisire il personale cessato.

Dr.ssa Valeria Benigni

Dirigente Medico
Direzione Medica POU AV2
Sede di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura