SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Car Multiservice - I chirurghi della tua auto - Centro servizi per auto a Senigallia

Marche in zona arancione: cosa si può fare ( e cosa no)

Le visite in casa di amici e parenti sono consentite nel limite di 2 persone ma restano chiusi bar e ristoranti

2.364 Letture
commenti
Zona arancione

Dal 6 aprile le Marche tornano in zona arancione: dopo il lockdown di Pasqua i marchigiani potranno beneficiare di un allentamento delle restrizioni. Si potrà circolare liberamente all’interno del proprio Comune, senza motivo e senza autocertificazione.

Le visite in casa di amici e parenti sono consentite nel limite di 2 persone ma restano chiusi bar e ristoranti. Si può fare sport e passeggiare lontano da casa e, in alcune circostanze che vedremo, anche fuori dal Comune ma è vietato spostarsi verso altre Regioni.

Vediamo nel dettaglio cosa si può fare ( e cosa no)

Spostamenti limitati al Comune
Regola principale della zona arancione è il divieto di uscire dal Comune di residenza/domicilio, eccetto i motivi indicati nell’autocertificazione: salute, lavoro e necessità.

Coprifuoco
Il coprifuoco resta invariato dalle 22 alle 5 del mattino successivo, pena la sanzione amministrativa fino a 1.000 euro per i trasgressori. Durante il coprifuoco si può uscire soltanto per ragioni di salute, lavoro e necessità.

Bar e ristoranti
Queste attività sono chiuse al pubblico tutti i giorni e per tutto il giorno, eccetto che per l’asporto e la consegna al domicilio. Sempre vietato consumare cibo e bevande fuori dai locali.

Visite in casa
Confermata la possibilità di visitare amici e parenti non conviventi tra le mura domestiche con i seguenti limiti: due persone al massimo (eccetto figli minori di 14 anni e conviventi disabili o non autosufficienti); una visita al giorno; entro i confini comunali.

Sport e attività motoria
Si può fare sport, come jogging e ciclismo, all’interno del territorio comunale e lontano da casa; infatti in zona arancione restano aperti parchi e giardini pubblici, È ammessa anche l’attività motoria lontano dalla propria abitazione, nel Comune, nel rispetto del distanziamento e con la mascherina. Se non ci sono luoghi adeguati per praticare sport si può uscire dal Comune di residenza.

Negozi, Parrucchieri, barbieri e centri estetici
I negozi sono aperti regolarmente, anche quelli “non essenziali”. In zona arancione restano aperti parrucchieri, barbieri e centri estetici mentre devono chiudere i battenti in fascia rossa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura