SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marche, in arrivo una nuova un’ordinanza anti-assembramento per scongiurare la zona rossa

Entro le prossime ore dovrebbe arrivare la firma del documento che resterebbe in vigore fino a tutto il 3 dicembre

28.338 Letture
commenti
Francesco Acquaroli

In arrivo un’ordinanza anti-assembramento per scongiurare che la Regione Marche, dopo essere scivolata in zona arancione, precipiti a breve in quella rossa. Il governatore Francesco Acquaroli starebbe per optare per un’ulteriore stretta di vite che introdurrebbe nuove misure restrittive.


Nella giornata del 17 novembre c’è stato un lungo confronto con associazioni e sindacati: entro le prossime ore dovrebbe arrivare la firma del documento che resterebbe in vigore fino a tutto il 3 dicembre.

I punti focali sono così riassumibili: il principale ribadisce l’obbligo di rispettare rigorosamente il divieto di assembramento in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Per quello che concerne le abitazioni private viene ‘fortemente raccomandato’ di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza nonché di evitare feste private di ogni genere.

Resta obbligatorio fuori casa l’uso della mascherina e, nel caso di momentaneo abbassamento per mangiare, bere o fumare, dovrà in ogni caso essere assicurata una distanza minima di un metro. Le attività sportiva e motoria all’aperto restano consentite, preferibilmente in parchi pubblici purché comunque nel rispetto della distanza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività. L’attività sportiva andrà in ogni caso praticata al di fuori delle strade e delle piazze del centro storico della città, nonché delle aree solitamente affollate.

Nelle scuole primarie e secondarie di primo grado potrebbero essere sospese educazione fisica al chiuso, lezioni di canto e lezioni di strumenti a fiato, attività considerate ad alto rischio. Per quello che riguarda le disposizioni sul commercio, l’accesso agli esercizi di vendita di genere alimentari è consentito ad una persona per nucleo familiare alla volta, salvo la necessità di accompagnare minori di 14 anni e persone non autosufficienti. L’ordinanza consiglia ‘fortemente’ di riservare l’accesso agli esercizi commerciali di grandi e medie strutture agli over 65 nelle prime due ore di apertura.

 

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS