SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Collana “Miti del rock italiano anni ’70”: ci sono anche gli Agorà

Classici in vinile con la De Agostini: il 3 agosto in edicola uno storico album del gruppo locale, coi senigalliesi Mencaroni (prima) e Manzi (poi)

Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia
Gli Agorà

C’è molto territorio anconetano e anche un pizzico di Senigallia nella monumentale collana che la prestigiosa casa editrice De Agostini sta dedicando agli 80 album che hanno fatto la storia del rock italiano del suo periodo d’oro, gli anni ’70.


Ogni due settimane in edicola la De Agostini fa uscire i classici in vinile di gruppi come Premiata Forneria Marconi, Banco del Mutuo Soccorso, New Trolls e di cantautori come Franco Battiato, Alan Sorrenti, Claudio Rocchi.

La prossima settimana, il 3 agosto, l’uscita numero 74 sarà dedicata all’album Agorà 2 degli Agorà, gruppo con base interamente nella provincia di Ancona, tra i più importanti della scena del jazz-rock in Italia negli anni Settanta.

Gli Agorà si formarono nel 1974 scegliendo come base una vecchia chiesa sconsacrata di Serra San Quirico, paese a cui sarà dedicato uno dei loro pezzi più famosi: in formazione, tra i fondatori, c’era anche il senigalliese Mauro Mencaroni, batterista.

Nel 1975 suonarono al festival di Montreux (Svizzera), il più importante in Europa, ottenendo un contratto con la prestigiosa etichetta discografica statunitense Atlantic, con la quale verrà pubblicato il loro secondo album, uscito nel 1976 ed ora riproposto in vinile dalla De Agostini, appunto Agorà 2.

Gli Agorà presero parte parte ai più importanti festival italiani degli anni 70′, tra cui quello celebre del Parco Lambro a Milano, ottenendo un importante riscontro di critica prima di sciogliersi nel 1980.

Si sono ricostituiti nel 2002: il senigalliese Mencaroni dal 2012 non fa più parte del gruppo, ma dal 2013 alla batteria c’è un altro senigalliese, Massimo Manzi, eletto batterista jazz italiano dell’anno proprio l’anno prima.

Grazie alla De Agostini, a 44 anni dall’uscita, Agorà 2 torna in edicola in vinile 33 giri riportando all’attenzione – come già aveva fatto lo storico della musica Claudio Bonomi con una recente pubblicazione (si veda qui) un gruppo “non allineato” e “tra i pochi professionali delle Marche” che ha saputo a lungo farsi apprezzare anche all’estero.

Si vedano anche:

Agorà-La storia

Le prossime uscite in vinile della De Agostini

Nella foto la formazione originale degli Agorà.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura