SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Covid, chiude il numero verde Caritas Senigallia

Un segno del ritorno alla normalità

Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto
Caritas Senigallia
A fine mese, in linea con il netto calo di contagi di Covid19, con l’evidente miglioramento della situazione e con la palese diminuzione delle telefonate, termina il servizio di numero verde gratuito 800768020 “Ridiamo vicinanza”.
 

Il servizio ha preso il via il 9 marzo, a inizio lockdown, per rendersi vicini alla persone più vulnerabili e dare loro la possibilità di tutelare la loro salute restando in casa. Il numero verde, attivo dalle 8 alle 20 per tutto il territorio diocesano, ha offerto servizi a domicilio (spesa, medicinali, commissioni mediche) e servizi di ascolto, grazie ai numerosi volontari che si sono messi a disposizione per chiacchierate telefoniche e telefonate di sostegno psicologico, anche attraverso la collaborazione con specialisti. Occasionalmente sono stati svolti, su richiesta, altri servizi come il ritiro dei referti medici, l’organizzazione di accompagnamenti e medicazioni a domicilio, il supporto nella compilazione della domanda di richiesta dei buoni pasto, la ricerca di badanti, o la consegna delle pensioni.
 
Il numero verde è stato uno strumento fondamentale per raggiungere non solamente le famiglie e i singoli già seguiti da Caritas, ma tutte le persone del territorio che si sono trovate sole o impossibilitate a uscire data la lontananza dai familiari. In particolare per il territorio di Senigallia si è attivato un protocollo per pubblicizzare il servizio con il Comune e arrivare a più persone possibile. Anziani, quindi, ma anche giovani e famiglie in quarantena o persone a rischio. “Ridiamo vicinanza” ha realmente permesso di individuare nel territorio persone in situazioni di solitudine o con effettive difficoltà a uscire di casa per la spesa in situazione di normalità. Per questo abbiamo pensato di proseguire con il servizio di spesa a domicilio, mediante il numero del Centro di ascolto Caritas rivolto ad anziani soli.
 
I numeri parlano chiaro: dal 9 marzo al 15 giugno il numero verde ha risposto a 570 persone, per un totale di 1544 chiamate gestite. Le chiamate si sono concentrate nei primi due mesi di attivazione del servizio, coincidenti con il lockdown più restrittivo, quando sono state raggiunte le 80 chiamate gestite al giorno.
 
I servizi maggiormente forniti sono stati la consegna a domicilio di alimenti (460 spese consegnate), la consegna di medicinali (258 consegne), mentre l’ascolto e il sostegno psicologico sono stati forniti a 25 persone. Il numero verde è stato finanziato da Caritas Senigallia per un costo totale di 7.881 €.
 
Altro aspetto molto positivo la costruzione di una nuova rete di volontari: a rispondere al numero verde infatti si sono alternati 25 giovani volontari Caritas mentre oltre 200 volontari di diverse associazioni o parrocchie della diocesi si sono attivati per portare a termine le richieste. A loro, ai volontari di Brigate volontarie per l’emergenza e ai volontari della Protezione civile, coordinati dalla Sala Operativa Comunale, e in particolare le associazioni Falchi della Rovere, Salvamento Senigallia, CNGEI e Croce rossa italiana, con cui abbiamo strettamente collaborato, va un grazie immenso.
 
 
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!