SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Piscina delle Saline, cade l’accusa di corruzione nei confronti di Mangialardi

“Ho sempre lavorato con correttezza e nel pieno interesse della città”

1.239 Letture
commenti
Hotel Turistica - Hotel Senigallia (Ancona) - Vacanze al mare
Maurizio Mangialardi

“Non voglio parlare di sospiro di sollievo perché non ho mai avuto neanche un dubbio sul fatto che l’accusa nei miei confronti di un simile reato, di cui non riesco neppure a pronunciare il nome tanto mi è estraneo, potesse essere presa sul serio dalla magistratura. Sono stato sempre sicuro di aver lavorato non solo con correttezza, ma anche e soprattutto nel pieno interesse della città e degli utenti della piscina, al fine di garantire la qualità e la continuità del servizio, come del resto è dimostrato chiaramente dai risultati”.

Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi commenta l’archiviazione disposta dal giudice in merito all’accusa di corruzione riguardante l’affidamento della gestione della piscina delle Saline dato dal Comune di Senigallia alla Uisp.

Mi dicono che dovrei essere contento – aggiunge Mangialardi – ma in realtà sono piuttosto rammaricato. Anzitutto del fatto che ancora una volta si sono sperperati soldi pubblici facendo politica non con proposte concrete, ma attraverso il continuo ricorso a denunce ed esposti; una modo di fare che in questo caso, peraltro, è stato sostenuto anche dalla Lega, la quale attraverso ben due interrogazioni parlamentari al ministro della Giustizia ha chiesto che venisse accelerato il procedimento, convinta di scoprire chissà che cosa”.

Ovviamente – aggiunge il sindaco – dispiace anche perché la vicenda rappresenta l’ennesimo strascico dovuto alla tragedia dell’alluvione. E fa molto male vedere come il tentativo di dare risposte immediate ai cittadini in termini di garanzia dei servizi possa in un attimo trasformarsi in un’accusa di corruzione che rischia di minare non solo la reputazione, non solo la vita pubblica, ma anche la salute di una persona. Da parte mia di una cosa sono certo, mai e poi mai, neanche di fronte al mio più acerrimo rivale, sarei capace di ricorrere a simili mezzucci. Spero che di questa lezione si faccia tesoro”.

Commenti
Ci sono 6 commenti
mimmo990
mimmo990 2020-06-03 20:57:49
Ma gli altri capi d'accusa? Anche quelli sono stati archiviati, oppure no?
lory
lory 2020-06-03 21:39:30
Scusate ma VOI che fate i giornalisti, non potreste scrivere un articolo voi, invece di pubblicare "a pappagallo" ciò che dichiara lui?
Non dovrebbe essere il vostro mestiere, fare informazione?
Allora, quanti capi d'accusa c'erano? Sono stati archiviati tutti? Oppure il procedimento sta andando avanti Su altra accuse.
Per il resto, stupisce la tempistica di questa cosa... La trovo un'indecenza.
henry
henry 2020-06-04 08:45:08
Habemus Papam......
Mario2 2020-06-04 09:52:16
Sono piuttosto rammaricato. Anzitutto del fatto che ancora una volta si sono sperperati soldi pubblici facendo politica non con proposte concrete, ma attraverso il continuo ricorso a denunce ed esposti.
Quante denunce aveva fatto por far togliere una bandiera dell'Italia da un tetto?
conte1 2020-06-04 12:43:58
Ciao Mario 2 cosa vuoi dire con il tuo commento, perché sei rammaricato
mimmo990
mimmo990 2020-06-04 15:45:42
@conte1
Mario2 sta citando ciò che Mangialardi dichiara in questo articolo (avrebbe dovuto mettere le virgolette).
Lo scopo é mettere in evidenza una grande contraddizione con ciò che dichiara qui, e i soldi pubblici sprecati dal comune in cause assurde, come quella nota della bandiera sopra l'ex Columbia citata da Mario2, costata già un capitale di nostre tasse (e che mi risulta non essere ancora terminata) e che non interessa sicuramente il bene pubblico.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!