SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sindacati chiedono di bloccare la procedura di mobilità nelle scuole

Per l'emergenza Coronavirus

1.441 Letture
commenti
Hotel Turistica - Hotel Senigallia (Ancona) - Vacanze al mare
Scuola, aula scolastica

I sindacati regionali della scuola Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal hanno inviato una lettera al Presidente della Regione Luca Ceriscioli, all’assessore regionale Loretta Bravi e ai Prefetti della regione per chiedere di farsi portavoce con il Governo e con il Ministero dell’Istruzione per bloccare la procedura di mobilità del personale docente, educativo ed Ausiliario, Tecnico e Amministrativo (ATA) per l’anno scolastico 2020/2021, avviata nonostante l’emergenza nazionale rappresentata dal Coronavirus.


“In questo periodo di grave emergenza, in cui il Paese si ferma con senso di responsabilità e i lavoratori, compresi quelli della scuola, stanno lottando contro il virus pagando a prezzi enormi e rispondendo all’emergenza con serietà e dedizione, siamo rimasti sconcertati dalla decisione del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina di emanare ieri sera, alle 21.30 del 23 marzo, a scuole chiuse e senza neanche consultare le rappresentanze dei lavoratori della scuola, l’ordinanza con cui avvia le operazioni di mobilità del personale docente, educativo ed Ausiliario, Tecnico e Amministrativo (ATA) per l’anno scolastico 2020/2021 – scrivono le Segretarie generali regionali Anna Bartolini (Cisl Scuola), Leonilde Gargamelli (Flc Cgil), Claudia Mazzucchelli (Uil Scuola) e Paola Martano (Snals Confsal) -. È difficile comprendere come si faccia a sostenere che si tratta di una decisione presa nell’interesse del personale scolastico, in un momento in cui i lavoratori sono costretti nei loro domicili per l’emergenza sanitaria”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!