SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Comitato Difesa Ospedale Senigallia su odontostomalogia

Contestata una determina di fine 2019

BMW Service Cappello Antonio - Officina approvata BMW a Senigallia
Sanità, ospedali, medici, Asur Marche
SONO forse FIGLI DI UN DIO MINORE?  Dall’amica Beatrice i fatti:

“Con la determina del direttore generale n.1100 del 30-12-2019 l’Azienda Ospedaliera Universitaria degli Ospedali Riuniti di Ancona ha trasformato in unità operativa semplice, l’Unità Operativa Dipartimentale Complessa dell’Odontostomalogia chirurgica e speciale di “Torrette” di Ancona, già soggetta negli ultimi anni a drastici tagli di risorse, personale, disponibilità d’agenda per prenotazioni e dunque di servizi. 
Tra questi anche e soprattutto i servizi alle persone con DISABILITA’, quale unico punto di riferimento in tutta la regione Marche specializzato nelle cure dentali, ortodontiche, di implantologia dentistica in genere per persone fragili NON COLLABORANTI e dotato del necessario supporto delle unità di anestesia generale, rianimazione e rianimazione pediatrica.
In data 14 gennaio 2020, prima assemblea utile del consiglio regionale, in merito alle determine dirigenziali di fine anno 2019 relative ai declassamenti di reparti, sono state presentate da due delle forze di minoranza due interrogazioni con esplicito e specifico riferimento al reparto di Odontostomatologia Speciale di Ancona:
https://youtu.be/p2Ixux1_HLUhttps://youtu.be/p2Ixux1_HLU (Al minuto 1h 33′)
A tali interrogazioni il governatore Ceriscioli risponde in modo a nostro avviso INSUFFICIENTE sollevando Regione e Direzioni sanitarie dalla responsabilità delle scelte e richiamando i vincoli della normativa nazionale, ma comunque aprendo entro certi limiti alla possibilità di revisione delle decisioni.
Tuttavia in questo mese trascorso non è giunta nessuna revoca né alcuna sospensione della Determina 1100/DG degli Ospedali Riuniti di Ancona che è al contrario in piena fase attuativa, con un ridimensionamento dei servizi tangibile e drammaticamente percepito dai cittadini DISABILI e dalle loro famiglie.
Il Comitato continua l’incessante opera di interlocuzione con le parti coinvolte e non intende piegarsi di fronte ad un atto dirigenziale in aperta violazione della Convezione ONU sui Diritti delle Persone Disabili, delle Indicazioni dell’OMS in materia di disabilità e delle nuove Linee Guida Ministeriali in vigore da gennaio 2019 e redatte dal GTO (Gruppo Tecnicosull’Odontoiatria) del Ministero e del Consiglio Superiore della Sanità, sulla “presa in carico del paziente con DISABILITA’ che necessita di cure DENTISTICHE in base al grado di collaborazione ed autonomia”. Tutto ciò comporta una mobilità passiva che è causa di sperpero di risorse, altrimenti destinate a rinforzare i Reparti anziché tagliarli.”
Dopo i malati oncologici penalizzati perche non hanno più i rimborsi per le cure fuori Regione, i disabili e anziani non autosufficienti che sono obbligati a traversie innumerevoli per avere i pannoloni, solo di un tipo e non quelli da sempre utilizzati, gli stomizzati che non possono più scegliere i tipi di ausili loro necessari, tra i 5 che prima erano a loro disposizione, ora abbiamo anche l’unità Operativa di Odontostomatologia per DISABILI che non permette più le cure a pazienti fragili e necessitanti di cure particolari.
Complimenti a tutta la classe dirigente del Partito Dominante che oltre al disastro sanitario degli Ospedali in atto, contestato da tutti i Comitati Cittadini Regionali, ora aggiunge anche la ciliegina sulla torta: la tortura burocratica e la non tutela delle classi più deboli. 
Ma si sa, a loro piace vincere facile!!
Da
Comitato Difesa Ospedale di Senigallia
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione