SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Franco Scale Senigallia - Rivenditore Fontanot - Scale, infissi, ringhiere, inferriate

Comitato Difesa Ospedale Senigallia: “famiglie con disabili sul piede di guerra”

"Odontostomatologia di Ancona depotenziata"

1.494 Letture
commenti
Assistenza disabili, disabilità, sedia a rotelle

Le famiglie dei pazienti con disabilità costrette a rivolgersi fuori regione, con gli enormi costi e disagi che comportano alle persone fragili i lunghi spostamenti, e con un aggravio di spesa (anziché un risparmio!) anche per la Regione.


In quest’ottica anche l’unita’ operativa di Odontostomatologia speciale di Ancona, vera eccellenza in quanto unica in tutte le Marche in grado di erogare servizi odontoiatrici e di implantologia dentale a pazienti disabili non collaboranti, è stata modificata con una determina dirigenziale da struttura organizzativa dipartimentale “complessa” a struttura organizzativa ”semplice” non più dotata quindi della medesima autonomia e delle stesse risorse economiche e professionali.

Tagli che colpiranno soprattutto le famiglie delle persone con disabilità per i quali tra l’altro l’incidenza di alcune patologie dentali è più elevata e che necessitano di questa struttura pienamente efficiente perché la sola dotata della massima specializzazione nel trattamento delle persone non collaboranti, ricorrendo ove necessario alla sedazione o alla anestesia generale avendo a disposizione ed a supporto l’unità operativa di rianimazione e di rianimazione pediatrica dell’ospedale, fondamentale per la sicurezza del paziente disabile in caso di non risveglio dall’anestesia generale.

Il reparto era già stato negli ultimi anni fortemente depotenziato e privato di alcune funzioni operative di implantologia dentale, con la conseguenza che le persone disabili si sono trovate impossibilitate a ripristinare con impianti i denti perduti ed hanno dovuto sempre più far ricorso come ultima soluzione alla dentiera, ausilio che però in caso di attacchi epilettici e convulsioni, costituisce un ostacolo alle prime fondamentali manovre salvavita.

Il reparto di odontostomatologia è stato nell’ultimo periodo gravemente ridotto e sacrificato con prestazioni sempre più diradate che hanno portato a liste d’attesa anche di mesi e mesi per la semplice cura di un dente.

Il Comitato delle famiglie di persone con disabilità grave e gravissima delle Marche con presidente Maria Rosaria Borgognoni ed aderente al Comitato regionale Pro Ospedali Pubblici Marche con presidente Carlo Ruggeri, sottolinea che il declassamento dell’unità di Odontostomatologia Chirurgica e Speciale di Torrette, oltre ad essere in contrasto con la qualifica stessa di “eccellenza” e di “alta specializzazione” del polo ospedaliero regionale degli Ospedali Riuniti di Ancona, disattende completamente le nuove linee guida ministeriali sulla presa in carico del paziente con disabilità che necessita di cure odontostomatologiche in base al grado collaborazione e autonomia, elaborate dal Ministero ed approvate dal Consiglio Superiore della Sanità.

“L’importanza di questo reparto specialistico è vitale per i nostri cari”, ricordano le famiglie del Comitato, “perché le cliniche private che offrono servizi analoghi non presentano i requisiti minimi di sicurezza necessari per il trattamento chirurgico di pazienti disabili, essendo sprovviste dell’anestesia generale e della rianimazione.”

Le famiglie del Comitato, dopo i numerosi ma inconcludenti incontri con le istituzioni e le figure sanitarie e politiche responsabili, sono sul piede di guerra, pronte a nuove e più dure iniziative.

Da

Comitato Difesa Ospedale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura