SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tennistavolo: Senigallia sul podio della Coppa Italia delle Regioni

Finisce qui l’avventura dei senigalliesi, imbattuti nel doppio per l’intero torneo

674 Letture
commenti
Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia
Centro Olimpico Tennistavolo Senigallia
Terni, sono le 8 del mattino e la temperatura è -3°C. Nel parcheggio del palazzetto del tennistavolo le auto con i giocatori delle semifinali della Coppa Italia delle Regioni sono già arrivate e si riconoscono dal parabrezza pulito rispetto a quello pieno di gelo della altre autovetture.

La squadra di Senigallia ha macinato le qualificazioni come un rullo compressore: 3-0 al Friuli, 3-0 alla Campania, 3-0 alla Basilicata hanno portato Alec Gorini, Agostino Piacente, Paolo Spinozzi e Lorenzo Fiorentini (tecnico Nicola Falappa) ai quarti di finale come testa di serie n. 1 del tabellone principale. Spinozzi ha uno score dell’80% di vittorie ma è il doppio la forza in più dei senigalliesi con la coppia Gorini/Piacente che non perde un colpo. Ai quarti di finale con la Campania un nuovo 3-0 lancia il TT.Senigallia in semifinale.
I giocatori appaiono infreddoliti ed assonnati per un anticipo di orario inconsueto in un torneo di ping-pong. Hanno vinto e bene fin qui ma non hanno giocato al meglio delle potenzialità: la mancanza di allenamento adeguato (non si possono trascurare gli studi) o una fase di scarsa capacità di concentrazione sono stati mascherati con la tecnica ma la semifinale è tosta. Senigallia contro Torino è la vera finale del torneo e come tale viene affrontata.
Con il doppio Senigallia si porta in testa dopo aver piegato la resistenza degli avversari per 3-2. Con identico punteggio Spinozzi cede a Domenico Colucci portando le formazioni in parità e poi Piacente perde, sempre 3-2, con Stefano Panizza. Spinozzi scombussola Alessio Amerio e riporta in parità la sfida.
Sul 2-2 Gorini affronta Colucci ma parte male carburando lentamente e giocando ad uno standard inferiore alle sue capacità. Alla fine sarà 3-0 per l’avversario con una progressione di punteggio di 3, 7 e 10. Un soffio, allo spareggio del terzo set, che avrebbe forse cambiato le sorti dell’incontro come spesso avviene nel tennistavolo quando si inverte la tendenza. Ma non è giornata e Senigallia è out. Finisce qui l’avventura dei senigalliesi, imbattuti nel doppio per l’intero torneo, che avevano la chance, con la vittoria, di accedere direttamente alla C1 nazionale senza passare attraverso le qualificazioni del campionato regionale. Se ne riparlerà l’anno prossimo.
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!