SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Scuola dell’infanzia Aquilone augura Buon Natale con “Cento voci in coro”

Cosa meglio di un coro avrebbe potuto descrivere l’unicità di un’occasione dai mille significati?

Scuola infanzia Aquilone

All’interno di una cornice “ufficiale” come quella del teatro del Portone a Senigallia, il 20 dicembre 2017, in un clima festoso e da cioccolata calda, caldarroste e uno sciarpone per proteggersi dal vento, ha avuto luogo la prima edizione di “Cento voci in coro”, uno spettacolo di canti di Natale con il quale la scuola dell’infanzia Aquilone ha voluto festeggiare le festività alle porte coinvolgendo bambini, genitori e corpo docente.

Uno spettacolo leggero e commovente, per augurare Buon Natale, festeggiare l’unione (e la forza!) di bambini e adulti provenienti da realtà diverse e sottolineare come sia possibile trovare un ombrello comune sotto il quale ognuno di noi, pur differente dall’altro, possa e debba trovare una propria collocazione, non a dispetto degli altri, ma uniti alla ricerca della felicità, quale che sia la forma che prende per ognuno di noi.

E se a una platea multicolore ha fatto eco un palco chiassoso e allegro, composto da bambini la cui provenienza non è mai stata più importante dei loro sorrisi, delle loro lacrime o del loro cantare, sommesso o urlato che fosse, alla fine l’aspetto più importante è stato che tutti insieme hanno rappresentato lo spirito del Natale, la dolce stagione nel quale dobbiamo accendere il fuoco dell’ospitalità e la straordinaria fiamma di carità nel nostro cuore (cit.).

E al riaccendersi delle luci, i genitori hanno scartato un dono inaspettato e prezioso: l’impegno, il tempo e il lavoro che dirigenti, insegnanti e collaboratori scolastici investono per e con i nostri figli, per la loro crescita e per il loro futuro.

Questa iniziativa assume un valore maggiore proprio perché si fonda sul loro impegno personale, spesso profuso in condizioni non facili e sempre più demandato a iniziative personali. Occorre non dimenticare mai che la scuola non è fatta di mattoni, banchi e finestre, piuttosto è composta da persone sempre pronte a insegnare, soccorrere, spronare, consolare, abbracciare i nostri figli, il nostro futuro.

I genitori

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura