SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mauro Guenci pronto per un nuovo record: 7.000 chilometri in 80 giorni

E sulla squalifica per doping afferma: "Un processo alle intenzioni"

3.393 Letture
commenti
Nagoya Sushi Senigallia - Cucina giapponese e cinese - Menù all you can eat
Mauro Guenci

Avrei potuto ricorrere al Tribunale dello Sport di Losanna, ma ho lasciato perdere a causa delle spese legali esorbitanti“. Così il senigalliese Mauro Guenci, pluricampione del mondo di pattinaggio a rotelle, mette un punto fermo sulla pagina controversa che l’ha coinvolto nel 2011 costatagli due anni di squalifica (terminati il 31 dicembre 2016).

E’ stato un processo alle intenzioni, sono stato squalificato per ‘tentato uso di doping’, tutto solo perché ho avuta la sventura di farmi visitare da Vittorio Bianchi (noto endocrinologo, radiato nel 2016 dall’albo dei medici, ndr). Per fortuna la giustizia ha fatto il suo corso e il procedimento penale nei miei confronti è stato archiviato“.

Domenico Gioia e Mauro GuenciVuole pensare al futuro, Guenci, e il progetto è ambizioso: stabilire un nuovo record di percorrenza con i pattini in linea – 7.000 chilometri in 80 giorni – tracciando un percorso che toccherà Italia, Slovenia, Austria, Germania, Francia e Spagna, con una percorrenza media di quasi 90 chilometri al giorno. L’attuale record è stato realizzato da Khoo Swee Chiow, recordman di Singapore che fece il viaggio su pattini a rotelle in linea più lungo del mondo, percorrendo ben 6088 chilometri da Hanoi Vietnam a Singapore in 93 giorni, dal 20 ottobre 2008 al 21 gennaio 2009.
L’inizio del tour è previsto per giugno, ma la tempistica è condizionata al supporto degli sponsor, indispensabili per un progetto dal costo di circa 100.000 euro. Se non riuscirà a trovare i fondi necessari la partenza sarà rimandata alla prossima estate. “Nella mia vita ho fatto di tutto, dallo sportivo al preparatore – ha spiegato Guenci – in quest’impresa vorrei diventare un ambasciatore dell’Italia, in particolare delle Marche e della sua enogastronomia“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!