SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Caffespresso

Sei mesi allo Snoopy club di Senigallia per cambiare nome e logo

La gestione del locale sulla strada della Bruciata sembra non avere alternative dopo il "no" arrivato dagli Stati Uniti

4.136 Letture
commenti
Lo Snoopy Gentlemen's Club di Senigallia

Sembra destinata a un solo finale la vicenda dello Snoopy Gentleman’s Club, il night situato lungo la strada della Bruciata a Senigallia che, a breve, dovrà cambiare nome e logo dell’attività.

La posizione della Peanuts Worldwide, la società che detiene i diritti di copyright dei fumetti Peanuts e dunque pure del cane Snoopy, sembra essere irremovibile sul fatto che vi è una violazione da parte del locale che da quarant’anni anima le notti senigalliesi.

La società americana aveva contattato la gestione del locale attraverso un avvocato di fiducia per notificare la necessità di cambiare il nome del night club, che fa esplicitamente riferimento al personaggio Snoopy. Il celebre cagnolino di Charles M. Schulz è inoltre raffigurato nel logo commerciale, disegnato sdraiato su uno spicchio di luna.

I gestori del locale, rilevato peraltro da poco tempo, avevano chiesto tramite il legale Raffaele Di Lillo, di arrivare a un accordo bonario che potesse soddisfare entrambe le parti, ma dagli Stati Uniti è arrivato un secco no e un limite di sei mesi ritenuto un lasso temporale sufficiente per cambiare intestazione, marchio e realizzare un’adeguata promozione che non faccia “perdere” clienti. Non sono però ancora state annunciate le intenzioni dei gestori dello storico night di Senigallia.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura