SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Procedono spediti i lavori per la terza corsia dell’A14 a Senigallia

Dopo la demolizione del ponte di strada del Giardino, via all'ampliamento della sede stradale fino alla galleria del Cavallo

4.079 Letture
commenti
Scorcelletti - Laboratorio analisi, ambulatori specialistici, a Senigallia dal 1977
La rotatoria dell'ex casello autostradale a Senigallia e l'area dietro via Capanna dove nasceranno la terza corsia dell'A14 e la bretella sud della complanare

Con l’abbattimento del cavalcavia di strada del Giardino e con la riapertura del collegamento sulla sp 2 tra Sant’Angelo e Senigallia, si apre una stagione di importanti modifiche alla viabilità cittadina.

Innanzitutto la viabilità per i residenti di Capanna Alta si è allungata fino alla nuova rotatoria sulla s.p. 2 e all’incrocio con strada della Mandriola prima di poter rientrare in via Capanna o viale dei Pini. Una lieve modifica del tragitto che però ha fatto nascere delle proteste: non solo per la costrizione a passare in un punto che sarà, per forza di cose, maggiormente trafficato; ma anche perché strada del Giardino poteva essere – con una modifica anche al progetto della complanare – collegata con la bretella sud e avere un’ulteriore uscita prima di quella finale sulla statale 16 Adriatica.
Dalla rotatoria dell’ex casello autostradale – che costringe ad uscire in via G.Bruno anche chi non vuole passare in zona centro – era auspicabile, come suggeriscono in molti, realizzare un’uscita alternativa: ci sarebbe stata infatti la possibilità di ritrovarsi in viale dei Pini senza dover passare nei pressi del campus scolastico, dove, in certe ore della giornata, si creano sempre ingorghi di mezzi incolonnati a passo d’uomo.
Con questa lieve modifica, inoltre, si sarebbe evitato che il tracciato sud della complanare avesse una sola uscita, quella della rotatoria conclusiva dopo il quartiere Ciarnin, appunto, sulla statale 16.

La rotatoria dell'ex casello autostradale a Senigallia e l'area dietro via Capanna dove nasceranno la terza corsia dell'A14 e la bretella sud della complanareSoluzione che però è stata bocciata per ragioni tecniche: a riferirlo è lo stesso vicesindaco e assessore all’urbanistica di Senigallia Maurizio Memè che, tra le varie discussioni apertesi sui social network, ha comunicato l’impossibilità di allungare la rotatoria di viale dei Pini per poterla affiancare alla bretella sud della complanare. Di contro, riporta Memè, “l’amministrazione comunale ha previsto un percorso che collegherà l’attuale rotatoria tra via Capanna/viale dei Pini con la rotatoria ex casello. E’ stata fatta una osservazione puntuale all’attuale variante. Per altre soluzioni non c’erano i requisiti tecnici adeguati“.

Sempre rimanendo in tema di complanare, i lavori appena conclusi hanno mostrato come si sia tornati a operare con una certa celerità sulle opere previste per la costruzione della terza corsia della A14. I tempi di apertura della bretella sud dovevano originariamente essere più brevi ma, vuoi per le complicazioni rispetto alle procedure dell’appalto, vuoi per il fallimento di una delle ditte incaricate dei lavori, si era arrivati a annunciare l’apertura per ottobre. Tempi allungati nuovamente: ora si parla di fine dell’anno per poter percorrere il tratto sud della bretella che bypassa il centro cittadino e che devia il traffico dal Ciarnin (rotatoria realizzata da mesi ma non ancora completata) fino all’ex casello e da qui al Cesano. Non prima di aver completato i lavori per la galleria del Cavallo.

La rotatoria dell'ex casello autostradale a Senigallia e l'area dietro via Capanna dove nasceranno la terza corsia dell'A14 e la bretella sud della complanareI lavori per la terza corsia dell'A14 e la bretella sud della complanare: zona via Capanna/Di VittorioLa rotatoria dell'ex casello autostradale a Senigallia e l'area dietro via Capanna dove nasceranno la terza corsia dell'A14 e la bretella sud della complanare

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 4 commenti
leofax 2015-10-06 10:06:19
Riporto lo stesso commento di ieri sull'articolo della demolizione del cavalcavia:
Mi auguro che al posto della vecchia rampa dell'ex cavalcavia lato mare, prenda posto un nuovo
svincolo di collegamento tra la costruenda complanare sud e la zona Capanna-dei Pini..

Aggiungo, che buttare via del denaro con una piccola bretella per collegare due rotatorie, mi sembra del tutto inutile. Il Vice Sindaco Memè, dovrebbe spiegare quali sarebbero i problemi tecnici che intercorrono tra la strada provinciale San'angelo e la complanare Sud adiacente a circa 30-40 metri, che tra l'altro, oltre ad essere pubblica, ha un rilievo altimetrico insignificante.
Leonardo Maria Conti
matteo 2015-10-06 14:13:56
Per chi abita alla capanna alta dal punto di vista del traffico meglio la nuova rotatoria (che non sarà praticamente mai ingolfata), che stare fermi allo stop in fondo al giardino aspettando strada libera. Strada in più sì, ma se stiamo a guardare questo...
Poi il discorso di allungare la rotatoria non lo capisco, sarebbe bastato un bel terrapieno per fare uno svincolo sulla rampa del giardino e collegarla alla rotatoria sul 'lato' ora libero in cui è prevista la nuova mini bretella.
Poi se venisse realmente realizzata sarebbe tanto, ma con i soldi del comune stiamo freschi, perché non è stata inclusa nel progetto della complanare?
ilbianconiglio 2015-10-06 17:54:35
Davvero qualcuno deve dire che problemi tecnici c'erano a fare la rampa di salita per strada del giadino piu' lunga a partire dalla rotonda di via capanna?
oppure facevano i passaggio sotto l'a14 piu' largo anziche' lasciare quello che c'era.
Mario2 2015-10-06 19:42:12
Il tanto decantato bosco invece dove sta?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno