SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Elezioni comunali Senigallia: Mangialardi “orgoglioso di questa città” – VIDEO

"I cittadini hanno espresso un segnale chiarissimo di fiducia nel progetto: andare sempre contro non paga"

2.042 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi dopo la riconferma a Sindaco di Senigallia

Ringrazio la città per la fiducia accordatami già al primo turno in condizioni, se non impossibili, molto complicate. Vuoi per la crisi che continua imperterrita, vuoi per le difficoltà in cui versa la Regione che ricadono su Senigallia, per le vicende politiche nazionali con la flessione del Pd e quelle locali dell’alluvione, vuoi infine per una campagna elettorale fatta solo su attacchi senza proposte; ecco: vincere senza andare al ballottaggio dove si sarebbero rimescolate le carte, è sicuramente un segnale importante che la città ha voluto dare a me e ai miei avversari“.

A me per il lavoro svolto finora e per la fiducia al soggetto politico; per gli avversari in quanto i cittadini hanno espresso chiaramente che andare sempre contro non paga. Si rendano conto di questo e si mettano a disposizione della città che è stanca delle continue esasperazioni, dei conflitti, delle bugie. In un momento come questo, serve coesione non divisione o esasperazione“.

E’ un Maurizio Mangialardi più che soddisfatto del risultato elettorale del 31 maggio quello che ha ribadito in conferenza stampa l’importanza della vittoria al primo turno contro ben sei avversari politici, “colpevoli” secondo il sindaco appena confermato di aver basato la loro campagna elettorale su menzogne, attacchi e calunnie.

Ma già lo sguardo del neo sindaco è rivolto al futuro, essendo operativo fin da subito nella costruzione della nuova compagine di giunta. Squadra su cui non lascia trapelare granché, oltre all’annuncio che nel giro di poco tempo verranno sciolte le riserve concentrandosi su competenze e disponibilità a lavorare duro.

Dopo aver ribadito il proprio orizzonte amministrativo (GUARDA IL VIDEO allegato in fondo a questo articolo in cui parla di servizi sociali, rapporto stretto con la Regione attraverso l’ex assessore Fabrizio Volpini, sanità e sicurezza idrologica), Maurizio Mangialardi snocciola il programma dei primi cento giorni, a partire dall’imminente riapertura di ponte Perilli che dovrebbe avvenire tra il 10 e il 15 di giugno, subito dopo il collaudo tecnico.
Nodi centrali saranno dunque la costituzione di rapporti istituzionali fruttuosi per la città con gli enti sovraordinati, il completamento della complanare (ad eccezione della bretella di via Capanna) e l’appalto del primo stralcio da 350 mila euro per le vasche di espansione (perlomeno la prima con la riprogettazione di altre che serviranno) e la risistemazione del fosso del Sambuco.

Non saranno gli unici lavori però in partenza. E’ previsto infatti anche l’avvio del cantiere per il progetto degli “orti del vescovo” senza che venga interrotto il mercato settimanale; un cantiere che interesserà anche i Portici Ercolani per un importo totale da circa 20 milioni di euro per almeno quattro anni.

Senza contare che tutto questo avverrà in piena stagione turistica (e teatrale) dove eventi e musical saranno la cornice di una città dunque in netto fermento politico e amministrativo. “Il segnale – conclude il primo cittadino – che i cittadini hanno voluto esprimere è chiaro: sono orgoglioso di governare una città come questa, assolutamente diversa dalle altre, in controtendenza, che oggi può finalmente sorridere e che, proprio in quartieri come Borgo Bicchia ha portato a primeggiare la coalizione a mio sostegno grazie a un’affluenza molto positiva. E’ ora di tornare ad essere positivi, lasciandosi dietro la rabbia e a costruire il futuro per Senigallia. Alle opposizioni chiedo proprio di essere collaborativi, criticando dove serve, ma sempre in ottica costruttiva e di miglioramento“.

Allegati

VIDEO – Mangialardi dopo le rielezione: le priorità per Senigallia

Commenti
Ci sono 3 commenti
un povero tra i poveri (di politica) 2015-06-04 21:45:41
"IO NON SONO ORGOGLIOSO DI TE" Sei più piccolo di me e quindi ti do del tu ma tu dammi del LEI. Potresti fare molto di più senza spendere tutti questi milioni. Fai subito tagliare l'erba anche nelle periferie, poi fai la disinfestazione di tutte le zone di Senigallia (per non farci passare un'altra estate infestata di zanzare - avrai sentito arrivarti i messaggi notturni nell'estate passata), fai subito scavare il fiume dall'imboccatura del porto canale fino a monte, con ruspe o pale, tanto ci sono solo 20 cm. d'acqua (per risparmiare potresti farlo tu con i tuoi amichetti delle varie liste che ti hanno votato). Il ponte doveva essere finito da tempo ma nessuno ci credeva nella promessa che avevi fatto (sarebbe riaperto per il passaggio del giro d'Italia). Le strade da rifare sono più importanti degli orti del vescovo. Ricordati che la Sanità pubblica in città è una tua responsabilità quindi passa e ripassa a far fare la disinfestazione anche in quelle zone che pensi siano di periferia come le Saline compresi gli alberi del bosco esistente tra la pista di atletica e la nazionale e il campeggio, insomma disinfesta tutto non si può passare un'altre estate come quella passata. Quel bosco promesso da te nella campagna elettorale del 2010, poi fatto ora ci sono alberi secolari dove gli animali hanno fatto le loro tane, non si può vedere così attaccato alla città e sempre curato in quel modo, magari si potrebbe asfaltare per far posto alle macchine dei turisti domenicali che verranno a Senigallia a spendere tutti i loro soldi. Stai sempre con i piedi per terra e pensa almeno in piccolo facendolo, non ti montare la testa, che sei solo un semplice amministratore di condominio che tutti noi paghiamo per lavorare non per fare foto o discorsi. Cerca di guadagnarti lo stipendio tutti i giorni, sudando, perchè non è poco, ed in questo momento non tutti possono lavorare e guadagnare come te e quando penserai di applicare e aumentare ancora le tasse ricordati che i soldi sono i nostri, non degli altri, e sono finiti.
la triccula 2015-06-05 09:09:46
stamattina m' so' alzat' e ho truvat 'l gran faccion,
DIC'...
" rigrazi ma tutti.. quei bei e quei brutti, ch' man fatt'
armunta' a cavall' anch' si m'so inventat' anico' p'r
smuntà giù, nisciun' è più sumar' d'un sumar' "consenziente" adè 'ai voia a strillà, io ma chi c'bad a stà "
maria garbini 2015-06-05 10:59:21
1° granello dal suddito non domo.
5 anni ABBONDANTI dalla pomposa inaugurazione del "nuovo MEZZOMONOBLOCCO" ospedaliero e ancora (vedi foto) l'ultimo piano destinato (alla ginecologia?) ha i letti vuoti in corridoio. Naturalmente essendo arrivato in consiglio regionale la VOLPE sarà tutto rapidamente sistemato e ne manderò la dimostrazione del modo utilizzato ad alcuni meno affezionati ai compagnucci!.....s610
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura