SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Senigallia Skating 2015 - Campionato italiano maratona di pattinaggio su strada

Il Comune replica alla proprietà Bora Bora: “Più volte chiesto di sanare abusi”

"Sono gli unici non in regola con il Piano degli Arenili. Vanno tutelati operatori che operano nella legalità"

5.307 Letture
commenti
Lo stabilimento balneare Bora Bora e il ristorante L'Ancora, sul lungomare Marconi di Senigallia

Le accuse rivolte dalla proprietà del Bora Bora e del ristorante L’Ancora al Comune di Senigallia circa la penalizzazione di queste attività sono totalmente infondate e rasentano la calunnia.

L’approvazione del Piano comunale degli Arenili, che ha costituito uno strumento fondamentale per sostenere la riqualificazione delle imprese e dell’offerta turistica del lungomare, è avvenuta dopo una proficua fase di confronto, dialogo e partecipazione tra l’Amministrazione, le associazioni di categoria e gli operatori balneari.

Tale fase ha prodotto un quadro regolamentare ben preciso e condiviso, all’interno del quale ogni impresa può presentare progetti innovativi mirati a rendere più attrattiva e quindi più redditizia la propria attività.

Ovviamente, di pari passo, sono andati i controlli eseguiti dalla Polizia municipale, volti a far rispettare le regole previste dal Piano degli Arenili stesso. Va tenuto conto che l’atteggiamento dell’Amministrazione non è stato in alcun modo vessatorio nei confronti degli operatori e, anzi, ha sempre cercato di accompagnare e coniugare il rispetto delle regole con le esigenze imprenditoriali degli operatori.

Il risultato è stato straordinario, visto che oggi tutti gli operatori risultano in regola con le prescrizioni previste dal Piano. Tutti tranne uno, appunto la proprietà del Bora Bora e dell’Ancora, che nonostante la richiesta di sanare gli abusi, più volte sollecitata e notificata sia al concessionario che al precedente gestore, non ha mai ritenuto di adeguarsi.

Un comportamento inaccettabile, che non c’entra nulla con la burocrazia, ma molto con il mancato rispetto delle norme e, soprattutto, lesivo nei confronti di tutti gli altri imprenditori che hanno realizzato interventi per rientrare nel quadro della legalità.

Tra l’altro, non corrisponde a verità neppure l’annunciato rischio di una mancata apertura del Bora Bora e dell’Ancora, visto che fin dall’apertura della stagione estiva, avvenuta il 1° aprile, la proprietà ha regolarmente ricevuto sia concessione demaniale per l’attività balneare, sia l’autorizzazione per la somministrazione di cibi e bevande per l’attività di ristorazione.

Questa non è mai stata e non sarà mai l’Amministrazione dei condoni, ma quella del sostegno alle imprese attraverso la semplificazione e la sburocratizzazione delle procedure, come dimostra l’istituzione del Suap, e del rispetto delle leggi e dei regolamenti.

Commenti
Ci sono 5 commenti
un povero tra i poveri (di politica) 2015-05-28 19:50:34
"PERCHE'" Mi chiedo perchè il vecchio gestore ha continuato a fare quello che voleva anche se gli veniva notificato la richiesta di mettersi a norma. Mentre l'attuale gestione ora non può più farlo? Allora il Comune prima mandava gli inviti di regolarizzare il tutto ed il gestore se ne fregava tanto non avrebbe fatto nulla nessuno? Ma i controlli dopo gli inviti non si fanno? Se il Comune sapeva che non erano in regola da prima perchè gli hanno lasciato fare quello che voleva? Gente chiedetevi sempre il perchè delle cose tanto per i fatti detti dal BORA BORA ma anche per quello che scrive il Comune in questo momento politico.
BlackCat
BlackCat 2015-05-29 13:34:33
"PERCHE'" Mi chiedo perchè il vecchio gestore ha continuato a fare quello che voleva anche se gli veniva notificato la richiesta di mettersi a norma. Mentre l'attuale gestione ora non può più farlo? " > "Ah... me dispiace. Ma io so' io... e voi non siete un .....! » (cit. Il Marchese Del Grillo).
Verdicchio 2015-05-29 14:47:28
La sensazione che la burocrazia sia stata , e sia tuttora usata dall'amministrazione uscente, come una verga per alcuni ed una bacchetta magica per altri, onestamente e' forte.
octagon 2015-05-29 15:40:38
C'è chi può e chi no! Come aprire altre catatoie davanti casa...(5 in meno di 20 metri), da li capisci chi comanda a Senigallia....
pablo 2015-05-29 16:23:10
Solo adesso se ne accorgono? Come al solito due pesi e due misure.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura