SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Salvini a Senigallia: scatta durissima la contestazione

Il leader leghista in città per sostenere Paradisi - VIDEO

10.436 Letture
15 commenti
Contestazioni a Matteo Salvini in piazza Roma a Senigallia

La contestazione annunciata per il 14 maggio dagli attivisti del centro Arvultùra nei riguardi del leader leghista Matteo Salvini, in città per sostenere Paradisi non si è fatta attendere.

Già da metà pomeriggio  il ‘comitato di accoglienza’ si era radunato nei pressi di Piazza Saffi: i contestatori si sono presentati con striscioni e cartelli contro Salvini e la Lega. Non sono mancati dure contestazioni anche per Luigi Rebecchini che, dopo i suoi trascorsi a sinistra, è stata accusato dal corteo di essere ‘una persona indegna’ per aver abbracciato la causa di ‘Unione Civica’ a favore di Paradisi Sindaco.

Il corteo ha iniziato a muoversi in maniera pacifica in direzione di Piazza Roma, dove era in programma il convegno del Leader Leghista e del candidato sindaco Paradisi. I manifestanti sono stati bloccati però a pochi passi dalla piazza da un convoglio della Polizia in assetto antisommossa che, per ‘motivi di ordine pubblico’, ha impedito l’accesso in piazza dei manifestanti.

A blindare la zona anche i Carabinieri e la Polizia Municipale che hanno impedito di fatto l’accesso anche dagli altri punti della Piazza. Presenti oltre ai manifestanti anche un nutrito gruppo di curiosi che si trovavano all’interno della zona delimitata dalle forze dell’ordine prima della ‘chiusura’.

Comizio di Matteo Salvini in piazza Roma a SenigalliaSalvini a SenigalliaContestazioni a Salvini a Senigallia

Il Deputato ed europarlamentare Salvini ha fatto il suo ingresso sul palco intorno alle 18.00; la contestazione si è fatta più aspra e Salvini, Paradisi e le persone accorse per assistere al convegno sono state bersagliate dal lancio di uova, pomodori e fumogeni.

Non molto lungo l’intervento del leader della Lega che ha comunque toccato tutti i ‘punti’ a lui cari come il blocco dell’immigrazione ed ha risposto duramente anche ai contestatori accusandoli di essere dei ‘Figli di papà perditempo‘. A rincarare la dose ci ha pensato anche Paradisi che ha invocato un cambio politico di direzione in città èd ha appellato i manifestanti come “Gente priva di intelligenza”.

Il comizio è stato interrotto dallo scoppio di un grosso petardo lanciato in prossimità del palco; dura anche la risposta di alcuni simpatizzanti di Salvini che hanno (ri)tirato gli ortaggi e quello che rimaneva dei fumogeni oramai spenti verso il corteo di protesta.

I manifestanti, anche dopo la chiusura del convegno e l’apertura della piazza da parte delle forze dell’ordine, hanno continuato a protestare per la sgradita visita per le vie del centro cittadino, tenuti sempre sotto stretto controllo dalla Polizia.

Foto e video di Simone Paolasini e da Facebook

Allegati

VIDEO – Contestazioni a Matteo Salvini a Senigallia – Polizia e manifestanti

VIDEO – La contestazione vista dal palco di Salvini

Posted by Matteo Salvini on Giovedì 14 maggio 2015

VIDEO notizia – Partite le contestazioni a Matteo Salvini in centro a Senigallia

Commenti
Ci sono 15 commenti
maria garbini 2015-05-14 23:30:20
Tra i contestatori c'era anche l'eroe antiISIS a TEMPO DETERMINATO di KOBANE, oppure è già riparto per cercare d'ottenere un'altra medaglia da esibire sui media internazionali? s.610
leoba 2015-05-15 00:02:43
Qualsiasi contestazione di questo tipo verso chiunque è a mio avviso sbagliata. Si dovrebbe contestare, se si vuole, con altre proposte e comunque è sempre meglio ascoltare tutti, soprattutto quando si hanno idee diverse. È proprio in questo modo che si cresce...
Caprone 2015-05-15 02:02:26
La polizia in tenuta antisoomossa per '40' ragazzi e "grazie polizia": Ha detto bene Salvini la polizia dovrebbe essere impegnata in altro peccato il punto di vista...Se sta a casa nn c'era bisogno ieri oggi e domani di 40 poliziotti, il primo ad usare ad personam la polizia è Salvini. nn solo per salvini ma farei pagare a tt i vari politici che ora in campagna elettorale girano in lungo e largo x l'italia i varii servizi di scorta, poi vedi come girano di meno ( abbiamo notato tt come le buste delle lettere nn si riempono piu di spam elettorale ora che nn sono gratis).
Infine é bello notare come in ogni comune arrivano x le elezioni comunali varii parlamentari e vengono accolti sempre a braccia aperte, anche se sono le stesse persone che in parlamento effetuano tagli ai comuni che poi vengono contesrtati dai sindaci (oggi vale x la sinistra ieri x la destra). Che bella classe politica dove la coerenza è legata ad interessi di partito ed alla poltrona. Abolirei domani quella buffonata chianmata Anci.
Antonio 2015-05-15 02:16:31
Solito spettacolo indecente dei soliti figli di papà a Senigallia, quelli che professano la democrazia con la violenza, e quelli che alle 19,30 tutti a casa che mammina ha preparato la cena e papà ha pronta la paghetta per farli divertire nel weekend.
octagon 2015-05-15 07:11:48
Spettacolo ridicolo e indecente.
anfatti
anfatti 2015-05-15 08:00:52
Figli di papà? Ma che ne sapete... in piazza c'erano centinaia di attivisti, molti lavoratori altri studenti che invece di divertirsi con la paghetta come siete stati abituati voi, erano lì a manifestare contro l'odio e l'intolleranza. E invece sotto al palco chi c'era? Venti persone che della paghetta hanno usufruito per anni? Ma fatemi il piacere! Anche perché il resto erano tutti fotografi e curiosi per la contestazione, non certo per il leghista assenteista...
alessandro2 2015-05-15 08:35:34
Contestazione molto meno dura rispetto ad altre citta di Italia, ero in centro verso le 18 ed ho la sensazione che i #maiconsalvini fossero ben più di 200.
Bene così, peccato non riescano mai a centrarlo con un bel pomodoro marcio. Salvini la prossima volta, visto che la paghiamo con i nostri soldi, resti a lavorare a Bruxelles, Senigallia non è padania, Senigallia disprezza i razzisti.
BlackCat
BlackCat 2015-05-15 10:56:47
I figli di papà di Senigallia votano Salvini, basta farsi un giro nelle bacheche Facebook per vedere quanti benestanti - borghesotti con la puzzetta sotto il naso - inneggiano all'ebete della Lega. Da berlusconiani a leghisti, da un cerebroleso ad un'altro. L'importante è difendere i soldi del Papi e magarii... evadere un pò di tasse (come il Papi).
el bandido 2015-05-15 12:58:29
Faccio notare che il tizio nel video trascinato e arrestato dalla polizia è un consigliere comunale! E ho detto tutto! RUSPA, contro chi usa la democrazia per vietarla agli altri!
BlackCat
BlackCat 2015-05-15 13:56:37
Ma fatte na RUSPA te "el Bandido". Nessuno vieta niente a nessuno, Salvini è libero di parlare e la gente di contestare. E' libero di scegliere la piazza e sfidare la contrarietà di moltissimi cittadini senigalliesi oppure era libero di andare a parlare da un'altra parte, al riparo dalla piazza che lo odia. Poteva fare un comizio nella sede elettorale di Paradisi (tanto erano 4 gatti e entravano tutti) oppure affittare San Rocco. Gli piace fare il martire, con Paradisi che lo appoggia (e quasi mi fa venir voglia di votare Mangialardi pur di mandarlo a casa a calci nel sedere). Ma non lo farò perché a differenze di Rebecchini io non mi butto in bocca ad un'altro lupo pur di non farmi mangiare dal lupo che ho davanti. Meglio contesto, faccio politica attiva e volto le spalle ad entrambi.
leobad
leobad 2015-05-15 17:48:09
è che io non sono il leoba che scrive qui sopra, e vedete qui a fianco la mia fotografica che francamente mi ha preso male. questione di poco interesse, ma occasione per commentare che ieri non potevo stare da nessuna parte: né a fare la piazza per la Lega, né a lanciare fumogeni rossi come allo stadio. Perché entrambi i contendenti innalzano feticci. Totem e Tabù. Il TOTEM: ricordo di aver visto qualche anno fa su un cartellone elettorale della Lega la scritta: "fuori i clandestini dall'Italia". Ma porca miseria, mi dicevo: questi qua hanno governato per tre legislature, una con la sinistra e due con la destra, hanno avuto il ministro delle riforme e quello dell'interno, e adesso propongono a noi di mandare via i clandestini? Ma avete fatto la legge? Buttateli fuori! Io certo non lo farò, perché non mi piace e perché non mi compete. Loro però preferiscono alzare il totem invece di risolvere i problemi, in quale modo poi sarà la politica a dire. Il TABU': l'antifascismo. Non vi sembra che, a distanza di 72 anni dalla caduta del regime fascista, ci sia una certa necessità di ridefinire cos'è oggi fascismo e cos'è resistenza? In quale forma di potere si annida l'uno, e a quale forma di potere vogliamo resistere? Quali confini hanno oggi il dispotismo e quale modo di opporsi ad esso che non gli somigli? La democrazia si difende meglio interrompendo un comizio elettorale? (mi fermo qui, ma dovremmo continuare).Offro una citazione: «Non saranno certo quattro fascistelli ad impedirmi di parlare. Ricordo al questore di Taranto che interrompere un comizio elettorale è un reato». Chi lo ha detto? Niki Vendola, il 3 maggio 2012. Controllate pure.
BlackCat
BlackCat 2015-05-15 20:24:58
Concordo con te LeoBad che alcune forme di lotta andrebbero "ripensate" per non scivolare nella facile interpretazione di una lotta che può sembrare "antidemocratica" ma personalmente io uscirei da questa dicotomia di fascismo/antifascismo e mi ribellerei a chi come Salvini promulga idee da apartheid (come la SUA proposta di creare carrozze per milanesi e carrozze per extracomunitari). Di fronte a personaggi che sostengono queste cose il "fischio di piazza" è il minimo e anche se oggi Salvini vuole darsi una nuova "immagine" e far finta che lui e quelli del suo partito certe cose non l'abbiano mai dette o fatte (come l'amico Borghezio condannato per un incendio ai danni di extracomunitari che dormivano sotto un ponte e andava in francia a spiegare come fare un partito fascista dichiarandosi alla gente come altro...), esistono - per fortuna - molte persone che evidentemente non dimenticano e non fanno spallucce. Mi fermo qui ma il "campionario leghista" è lungo e pieno di maiali (come quando Calderoli andava in giro con un maiale sopra il terreno di una moschea). Il tuo è un argomento che varrebbe la pena di essere approfondito senza dimenticare però che ci vorrebbe più indignazione e meno rassegnazione nei confronti delle malefatte di TUTTA (o quasi) la nostra attuale (e passata) classe politica nazionale. Più ribelli e meno camerieri.
lenin 2015-05-15 21:31:51
servono anche proposte che non vedo , cio' che vedo e' violenza
gratuita ed inutile come la gente che ne fa' uso
BlackCat
BlackCat 2015-05-15 23:30:52
Servono proposte ma percorribili, Salvini non mi sembra ne abbia... Tanta propaganda e di bassa Lega... Mi sorprende chi ci tiene ad invitarlo a Senigallia e il giorno dopo fa il martire sui giornali locali.
lenin 2015-05-17 00:31:47
e quali sono le proposte percorribili , o meglio chi le ha'
certo e' piu' facile criticare tutti che darsi da fare
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura