SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: uccise il figlio, condannato a quattro anni

Morte di Luca Moroni per mano del padre Roberto: fu omicidio colposo per eccesso di legittima difesa

2.944 Letture
commenti
L'abitazione in via Buozzi

Non si trattò di omicidio volontario ma colposo. E’ questa la decisione della Corte d’Assise di Ancona che ha condannato lunedì 16 marzo a quattro anni di carcere Roberto Moroni, 70 anni, per aver ucciso il figlio Luca, 49, il 3 febbraio 2014.


La Corte non ha ravvisato gli estremi per l’omicidio volontario, ma l’eccesso colposo di legittima difesa.

Roberto Moroni, in pensione da qualche anno dopo aver svolto la professione di fisioterapista, uccise con un coltello il figlio Luca – tossicodipendente – al culmine di un litigio avvenuto nell’abitazione di via Buozzi a Senigallia (foto).

L’imputato, che si trovava agli arresti domiciliari, è stato rimesso in libertà.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura