SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mercati troppo positivi, ignorano la realtà e il parallelo tra il 1929 e il 2015

Le borse sono ormai slegate dall'economia circostante: la situazione è pericolosa

1.971 Letture
commenti
Crisi del 1929: gente fuori dalla Borsa Usa

Le principali piazze mondiali continuano a crescere. La borsa americana dopo un bimestre di massimi storici e grandi rialzi sembra non accusare per niente il colpo dovuto alle delusioni macroeconomiche.

I dati sui consumi e l’edilizia americana hanno tradito le aspettative ridimensionando notevolmente le previsioni degli analisti, i quali si erano dimostrati troppo ottimisti anche sulle previsioni per il PIL americano del quarto trimestre 2014 (il +5% atteso è stato un “misero” 2,2%).

Se a queste situazioni aggiungiamo il fatto che anche l’industria americana (soprattutto quella manifatturiera) non sta passando un buon momento, capire il motivo dei continui rialzi delle borse diventa impossibile. Questo perché, come avvisano preoccupati alcuni esperti, un motivo non c’è. Gli avvenimenti di questa settimana hanno infatti dimostrato che, mentre l’economia mondiale regrediva inaspettatamente i mercati crescevano. Finanza e realtà ormai non hanno nulla in comune. Gli avvenimenti geopolitici dovrebbero causare ribassi e invece si riscontrano aumenti. Un clima di positivismo ha contagiato la borse.

La situazione è simile a quella della borsa americana del 1929.
Quella volta l’economia americana, vittima di una forte sovrapproduzione, dava segnali preoccupanti. Segnali che le borse non considerarono dato che il valore del mercato finanziario dal 1927 al 1929 raddoppiò. In maniera simile, nonostante oggi l’economia mondiale sia un transatlantico con numerose falle, la crescita prosegue ad oltranza. Soltanto il fatto che il valore dei derivati trattati a livello mondiale superi di 10 volte il valore del PIL mondiale ci fa capire la pericolosità della situazione.

Occorre riavvicinare borsa e realtà per non rischiare un altro 24 ottobre, un altro giovedì nero.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura