SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Contro la corruzione in Italia e nelle Marche: iniziativa a Senigallia

Incontro su "Riparte il futuro" organizzato da Libera e Azione Cattolica, con Paola Senesi

Autonoleggio Mariotti Senigallia
campagna anticorruzione "Riparte il futuro" promossa da Libera e Gruppo Abele

Prevenire e contrastare la corruzione è una priorità assoluta per il paese perché rappresenta una insostenibile tassa occulta che tutti noi siamo costretti a pagare e che blocca il futuro dell’Italia. Ogni settore della vita pubblica e privata è chiamato a fare la sua parte per sconfiggerla e la storia insegna che è possibile.

Alla politica spetta il compito di continuare sul cammino delle riforme inaugurate con la legge anticorruzione del 2012 che oggi va resa efficace, completa e in linea con le richieste provenienti dagli organi comunitari e internazionali. Compito della società civile è invece quello di stimolare, avanzare proposte, monitorare l’operato della politica.

E’ in quest’ottica che la campagna Riparte il futuro, promossa da Libera e dal Gruppo Abele, ha raccolto un insieme di provvedimenti che ancora mancano all’Italia per avere una legislazione anticorruzione al passo con le altre democrazie occidentali.
Lo ha fatto tenendo conto del lungo dibattito che da anni esiste nel paese in materia di lotta alla corruzione e considerando quanto previsto dagli organi internazionali e dalla convenzioni che si sono occupate di questo tema. Sono numerosi i disegni e le proposte di legge già depositati in Parlamento e miranti, in vario modo, ad affrontare il problema della corruzione. Spetta alla politica valutare i passi necessari e applicare le convenzioni internazionali a cui l’Italia già aderisce.

Venerdì 13 febbraio, alle ore 21 alla Casa della Gioventù in piazza Garibaldi a Senigallia (angolo verso la Posta), l’Azione Cattolica adulti di Senigallia, insieme al Presidio di Libera, ha organizzato un incontro di presentazione della campagna “Riparte il futuro” per conoscere la situazione in Italia e nelle Marche e per fare tutti un passo in avanti nella lotta alla corruzione.
Ospite dell’incontro Paola Senesi, referente di Libera Marche.

Commenti
Solo un commento
BlackCat
BlackCat 2015-02-12 12:55:35
Visto che l'Azione Cattolica promuove questa cosa nobile per caso ha intenzione di chiedere anche che la Chiesa Cattolica paghi le tasse per i suoi immobili commerciali come qualsiasi altro cittadino italiano?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura