SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Nirvana Club - Palestra Senigallia - Abbonamento Soft

Fotografia: inaugurata a Senigallia la rassegna tra arte, moda e riflessione

Il primo autore ad esporre è - dal 6 al 27 dicembre - Loriano Brunetti con "Emoticons"

locandina per la mostra fotografica "Emoticons" di Loriano Brunetti a Senigallia

Arte e moda, tra esibizioni dinamiche e lente riflessioni. E’ stata inaugurata sabato 6 dicembre, con l’esposizione degli scatti di Loriano Brunetti, la prima di una serie di mostre fotografiche in programma a Senigallia fino alla prossima primavera.

La rassegna, dal titolo “Artemoda Dynamic Exhibition“, è stata promossa e organizzata dal noto fotografo Massimo Renzi che ha chiamato a raccolta diversi autori proponendo loro esposizioni temporanee presso il negozio Dinamica Moda Glamour, a Senigallia, lungo corso II Giugno 31-33.
Esposizioni fino a tre settimane degli autori personalmente selezionati da Renzi per cercare di fornire un’interpretazione, attraverso i loro scatti, che sia meno ammiccante nei confronti del fruitore, meno impattante sul piano visivo, ma decisamente più ragionata e capace di fornire stimoli sull’arte e sullo stato della fotografia.
Insomma poche cartoline, quelle in mostra a partire dal 6 dicembre in pieno centro storico a Senigallia, ma più scatti che possano far ragionare su una delle possibili direzioni artistiche della fotografia.

Il primo ad esporre è Loriano Brunetti, con una serie intitolata “Emoticons”, visibile dal 6 al 27 dicembre, di cui lo stesso organizzatore Massimo Renzi ha fornito la presentazione che riportiamo qui di seguito.

EMOTICONS – FOTOGRAFIE DI LORIANO BRUNETTI

Uno sguardo spesso rivolto al passato, alla ricerca delle radici più genuine dell’essere; una sensibilità che gli consente di percepire le più lievi sfumature della complessa tela dei sentimenti; un approccio ludico alla rappresentazione del mondo circostante; un’ironia lieve che sa farsi pungente fino alla provocazione concettuale. Sono questi i fondamenti espressivi universalmente riconosciuti di tutta la produzione fotografica di Loriano Brunetti.

Con “Emoticons” siamo alla parodia metafisica, operata forse a livello inconscio o apparentemente inconsapevole, che si avvale di oggetti antropomorfi, i manichini, splendenti nella loro perfezione – e qui la luce “sparata addosso” assolve alla duplice, contrapposta funzione di “esaltare” ciò che appare perfetto e di “svuotare” il soggetto di ogni connotazione espressiva – ma appunto vuoti e totalmente apatici.

Una riflessione semiseria come già ci ha abituati, ma quantomai precisa e spietata, sulla deriva dei sentimenti, sulla difficoltà crescente di filtrare il fluire incessante e vorticoso di cose e di informazioni, e di provare interesse per qualcosa. L’oggetto indossato o esibito assurge dunque a sola ed unica connotazione distintiva, le parole non escono, gli sguardi non s’ìncrociano.
Ognuno nella propria prigione di silenzio, senza sbarre ma senza più voglia di uscirne.

Un linguaggio semplice e diretto, com’è da un pò nel suo stile, un approccio tecnico improntato sullo “strettamente necessario e funzionale all’idea” e liberato da ogni ansia da performance visiva, conferiscono a Brunetti un tratto distintivo difficilmente equivocabile, e ne sanciscono il passaggio alla fase della maturità artistica, nell’accezione non anagrafica del termine.
Massimo Renzi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura