SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

I mitici Pink Floyd tornano dopo 20 anni: citando Senigallia nel booklet dell’album!

Un'antica cartina delle Marche appare curiosamente (e misteriosamente) nel nuovo cd della band

Onoranze Funebri F.lli Costantini
Senigallia nell'album dei Pink Floyd

Dopo 20 anni tornano i Pink Floyd, e per i fan marchigiani c’è una sorpresa davvero inaspettata, già notata da diversi appassionati.


Il leggendario gruppo inglese ha pubblicato in questi giorni il suo primo album dal 1994 – The Endless River -, il “canto del cigno” di una delle band più importanti della storia della musica, che ha già annunciato di chiudere qui la sua carriera, almeno per quanto riguarda la pubblicazione di album in studio.

The Endless River, Pink FloydThe Endless River, basato su materiale originariamente registrato tra il 1993 e il 1994 durante le sessioni del precedente The Division Bell e dunque per questo forte in alcune tracce del contributo del tastierista Richard Wright, morto nel 2008, è stato poi completato successivamente da David Gilmour, storico cantante e chitarrista e da Nick Mason, batterista e fondatore.

Con una particolarità, imperdibile per i marchigiani e i senigalliesi: nell’ampio fascicolo di foto e testi contenuto all’interno dell’album, vi è rappresentata una antica cartina della costa adriatica marchigiana: il fatto, già notato da diversi esercenti, è apparso ben evidente dal 7 novembre – giorno di uscita di The Endless River – ai numerosi appassionati che hanno acquistato l’ultimo lavoro del mitico gruppo inglese.

Nella vecchia carta geografica si legge chiaramente il nome di Sinigaglia (Senigallia), oltre a quelli di Ancona, Montemarciano, Jesi, Osimo, Porto Recanati e altri ancora.

Una pubblicità di certo involontaria e inconsapevole, ma non da poco, visto che per l’album sono annunciate vendite milionarie in tutto il mondo.

 

Louder than words- singolo tratto da The Endless River

Commenti
Ci sono 6 commenti
Indiana Pips
Indiana Pips 2014-11-10 21:13:32
Capirai...e adesso sai quanto se la suona e se la canta il nostro sindaco. Capacissimo di parlare di una nuova eccellenza e di prendersene il merito.
Luisa
Luisa 2014-11-11 00:19:57
Forse qualcuno gli ha detto che a Senigallia c'è la cover band che meglio gli rende giustizia al mondo, e cioè i "4x70"!!! :-) Felici per noi!! e per una volta, proviamo a non polemizzare sul nulla? Che c'entra il sindaco Mirella??
O. Manni
O. Manni 2014-11-11 09:21:36
Eh niente Luisa...Mirella è affetta da "NovaSenigaglite" acuta. Una patologia che se contratta in modo cronico come nel suo caso, porta a recitare slogan ed invettive come mantra quotidiano, contro l'amministrazione senigalliese, per qualsiasi cosa accada su questo pianeta. Soprattutto perché più una cosa viene ripetuta nel tempo, più ci si autoconvince che questa cosa sia vera. Quindi, dagli di commenti fuffa! Il buco dell'ozono, per esempio. Non è forse colpa d Mangialardi!? Ed i preti pedofili??? Si sa, che è tutta colpa di Campanile e Volpini. La crisi economica dei subprime di Lehmann Brothers??? Maledetta Paci!!...E confidando che si colga il sarcasmo del mio commento, si potrebbe anche andare avanti per giorni. Fino al 2015.
O. Manni
O. Manni 2014-11-11 09:56:06
Comunque, tanto per chiarire, leggo altrove che Richard Wright, il tastierista dei Pink Floyd scomparso nel 2008, suonava su un organo "Farfisa" - fabbrica di Osimo, leader mondiale nel settore degli strumenti musicali negli anni 60-70 - e che lo suona anche su questo ultimo fantastico CD, grazie alle tracce registrate nei primi anni '90. Ecco il perché dell'omaggio del gruppo rock britannico alla nostra Regione, con l'antica cartina.
Giammy
Giammy 2014-11-11 11:10:45
@Luisa
Per quanto i 4x70 siano un ottimo gruppo con grandi musicisti, ci azzeccano veramente poco con i Pink Floyd. In primis perchè mancano le tastiere, in secondo luogo perchè il loro modo di suonare si adatta meglio ai generi più "alla Led Zeppelin".
Se c'è un gruppo cover marchigiano che gli rende veramente giustizia questi sono i DNA di Ancona.
Gnagnolo
Gnagnolo 2014-11-11 11:39:53
Sì, Jep, comunque la "NovaSenigaglite" acuta di Mirella scomparirà tra 5-6 mesi, quando contando i voti scoprirà che bastano le dita di una mano.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!