SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mangialardi: “sì” dal PD per la candidatura al secondo mandato

Consenso unanime, progetto di città va continuato. Allegrezza: "Senigallia ora è riferimento regionale"

1.656 Letture
commenti
Anconanotizie.it
Maurizio Mangialardi eletto sindaco di Senigallia nel suo ufficio comunale

Una unione comunale molto affollata e partecipata si è tenuta lunedì 13 ottobre presso la sede del Partito Democratico: una unione comunale che ha ufficializzato ed applaudito la disponibilità, già richiesta dalla segreteria del PD, data all’assemblea degli iscritti e alla città tutta dal sindaco Maurizio Mangialardi per un secondo mandato amministrativo.

Nel suo intervento di accettazione della candidatura, il sindaco ha illustrato lo scenario di difficoltà enormi in cui operano oggi le amministrazioni locali e, quindi, anche l’amministrazione di Senigallia a causa, soprattutto, dei sempre più ridotti trasferimenti di risorse da parte del governo centrale e del patto di stabilità che di anno in anno ha raggiunto per Senigallia oltre 9 milioni di euro. A ciò si aggiunge una perdurante crisi economica che rende precaria e sempre più povera la vita di tanti cittadini. Nonostante questo scenario l’amministrazione Mangialardi, che sta ultimando questo mandato, è riuscita a salvaguardare i servizi alla persona e riqualificare la città e a potenziare i tanti turismi che sono il motore vero della economia cittadina.

Oggi Senigallia è una città di qualità: nei servizi alla persona, nella struttura urbana più bella e funzionale, nei diversi turismi (balneare, artistico, ambientale, sportivo, religioso), nel livello di vita, nella sua capacità attrattiva. Città di riferimento, di esempio amministrativo, richiesta come palcoscenico di iniziative, desiderata dai turisti (il più alto numero di presenze nella Regione), città “europea” (progetto SAPE), città della Macroregione Adriatico-Ionica.

E’ questo il risultato – ha sottolineato il sindaco – dell’azione unitaria, determinante e decisa della giunta municipale, della Maggioranza con i rispettivi gruppi PD, Città Futura, Vivi Senigallia e Centro Democratico, nonché del sostegno costante del proprio Partito, il PD“. Un progetto di città che si è andato concretizzando in questi anni e che va continuato, integrato e sviluppato, ha affermato ancora il sindaco, indicando obiettivi possibili e concreti e evidenziando le difficoltà che ancora caratterizzeranno i prossimi anni: “difficoltà che abbiamo saputo affrontare con determinazione e successo e che non ci impediranno di continuare a sognare e realizzare, insieme a tutti voi e a tutti quelli che vorranno essere nostri compagni in questo difficile viaggio, una città sempre più bella, accogliente, ma soprattutto inclusiva dei bisogni di tutti, in particolare dei più deboli”.

Per continuare questo cammino, arricchendolo e potenziandolo, è necessario mettere in campo competenze amministrative, esperienza, conoscenza, capacità di lettura delle situazioni, capacità di intuire prospettive possibili, sorrette da una grande passione e un grande amore per la propria città.

Tutto questo deve essere un sindaco e tutto questo non si improvvisa; di qui la richiesta al sindaco di accettare la candidatura per un secondo mandato, e la risposta positiva da parte sua, seppur consapevole che una simile disponibilità significa – e lo ha vissuto in questi anni direttamente – grande impegno, sacrificio e, certamente, nessun ritorno sul piano della convenienza personale se non provare la soddisfazione di aver dato tutto il possibile ad una città che si ama.

Sono seguiti numerosi interventi, tutti di grande apprezzamento per l’operato dell’amministrazione, e in particolare del sindaco, cui è stata riconosciuta competenza amministrativa, intelligenza politica e grande capacità di relazione e interlocuzione con i propri cittadini anche nei momenti più drammatici che la città ha recentemente vissuto; gli è stato riconosciuto il merito di aver fatto di Senigallia una città di riferimento regionale sia per il turismo che per la buona amministrazione, una città accogliente e dinamica come tutti ci riconoscono, soprattutto dall’esterno. Sotto questo profilo è indubbiamente significativo che il sindaco Mangialardi sia stato riconfermato all’unanimità presidente dell’ANCI Marche, cioè dell’associazione dei comuni della nostra regione: un riconoscimento alla persona del sindaco, ma soprattutto alla città che amministra e ai risultati che ha ottenuto.

Tutta l’unione ha sottolineato quanto oggi sia davvero impegnativo e coraggioso fare il sindaco ma ha anche assicurato a Maurizio Mangialardi la collaborazione di un partito compatto, unito per gli stessi obiettivi, pronto a proseguire quel progetto di città che fino ad ora ha conseguito risultati che tutti apprezzano.

Al termine il Sindaco ha ringraziato per un consenso così convinto e unanime e si è dichiarato determinato a proseguire il cammino con l’attuale coalizione, invitando il partito ad attivarsi per un confronto aperto, su questioni concrete, con gli alleati di oggi, con eventuali liste civiche e le altre forze politiche presenti in città.

Un applauso unanime e affettuoso ha chiuso l’unione comunale del PD che ha ufficializzato e proposto alla città la candidatura del Sindaco Maurizio Mangialardi per un secondo mandato amministrativo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura