SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Costa Concordia, Francesco Schettino chiamato all’università come “esperto”

Consegnato un diploma all'ex comandante della nave naufragata all'isola del Giglio

Onoranze Funebri F.lli Costantini
La Costa Concordia naufragata all'Isola del Giglio

Nonostante la tragedia della Costa Concordia che lo vede indagato per omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono di persone incapaci di provvedere a se stesse, abbandono di nave, omessa comunicazione dell’incidente alle autorità marittime, Francesco Schettino è chiamato all’università a parlare di fronte a 200 studenti in qualità di “esperto”.

L’ex comandante della Costa Concordia Schettino, che ha portato una nave da oltre 300 metri a schiantarsi di fronte all’is0la del Giglio e per cui ha scontato appena quattro di carcere prima e sei mesi di arresti domiciliari poi, è stato infatti convocato all’Università La Sapienza di Roma per una conferenza conclusiva di un master di criminologia organizzato dalla cattedra di psicopatologia forense, in cui Schettino ha parlato di “gestione del panico”.

E non sono bastate le 33 vittime tra passeggeri e equipaggio (l’ultima un sommozzatore durante le operazioni di recupero), i 110 feriti e le 4.000 persone sotto choc dopo il naufragio della Costa Concordia, oltre a un’intero paese devastato economicamente e all’impatto ambientale del disastro: all’ex comandante Francesco Schettino è stato anche consegnato un diploma accademico per ringraziarlo della sua presenza in una prestigiosa università dove, a questo punto, può succedere di tutto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!