SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, comitato ex arena Italia: l’esito finale delle osservazioni

"Mai personalizzata la questione, nessuna crociata contro la proprietà privata"

Netservice - Posizionamento su motori di ricerca
L'ex arena Italia a Senigallia

A conclusione dell’iter amministrativo avviatosi in merito al progetto denominato “Ex Arena Italia” e degli incontri pubblici promossi dall’amministrazione comunale, desideriamo ribadire alcuni aspetti e precisarne altri. A fronte del progetto e della variante presentati dalla Giunta, come gruppo di cittadini, riunitosi in un comitato spontaneo, abbiamo cercato di capire in maniera più chiara e intellegibile i numeri del progetto stesso e presentato due osservazioni come sintesi delle richieste dei vari cittadini che abitano nel rione Porto.

La prima osservazione, sostenuta da 471 persone, chiedeva di ritornare al progetto previsto dal Piano Cervellati. Con la seconda si chiedeva, a fronte di un aumento della Superficie Utile Lorda (S.U.L.) del 96% ed una riduzione dell’area pubblica del 50%, una sensibile riduzione del volume e della S.U.L., si richiedeva di evitare che il colmo del tetto superasse l’altezza di Porta Lambertina, l’aumento della distanza dell’edificio dalle mura sia sul lato ovest che su via Rodi e l’arretramento del fabbricato su via Mamiani.

Leggendo la delibera di Giunta n. 53 del 01/04/2014, la prima osservazione è stata rigettata mentre i vari punti oggetto della seconda osservazione sono stati accolti solo in minima parte. Nello specifico sono state rigettati gli aspetti relativi a: volume e S.U.L. che sono rimasti sostanzialmente invariati (da 1472 a 1320 mq rispetto ai 750 mq del Piano Cervellati), la distanza dalle mura resterà invariata a 8 metri, rispetto ai 10-12 metri richiesti, mentre è stato accolto l’arretramento su via Mamiani. Per l’altezza è previsto l’estradosso a 10,50 metri con la possibilità di arrivare al colmo del tetto fino a 13 metri rispetto ai 14,20 metri dell’ultimo fregio di Porta Lambertina, pertanto l’osservazione è stata accolta parzialmente.

Ribadiamo che mai abbiamo personalizzato la questione facendone una “crociata” contro la proprietà privata, siamo sempre rimasti attinenti al merito del progetto, partendo dai dati resi pubblici dal Comune.

Abbiamo intessuto con l’amministrazione un dialogo a tratti aspro solo per capire il perché di certe scelte politiche inerenti il progetto di riqualificazione. E’ vero, fin da subito il progetto non ci è piaciuto e lo abbiamo detto, scritto e comunicato con le modalità che la dialettica democratica permetteva. Abbiamo secondo la legge presentato delle osservazioni ed abbiamo preso parte alle due assemblee pubbliche che l’amministrazione ha indetto.

Un elemento fondamentale che ci ha sempre contraddistinto è stato quello di rimanere nel merito del progetto, tenendo una certa equidistanza dai partiti politici.

E proprio perchè, ci piace rimanere nel merito diciamo, al termine di questo percorso, che ci riteniamo poco soddisfatti dagli esiti delle controdeduzioni.
Il nostro contributo voleva essere uno stimolo a trovare un’alternativa sia al degrado ormai annoso e sia ad una struttura fortemente impattante e poco consona al contesto storico del rione Porto.

L’amministrazione comunale ha più volte parlato della ‘citta di tutti’ come quel canale privilegiato di ascolto, di confronto per un coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni da assumere. Bene, nelle modalità previste e in modo democratico noi abbiamo fatto esattamente questo. Ma ciò sembra non essere stato gradito e più volte il nostro dissenso è stato interpretato come un ostacolare qualcosa, forse qualcuno, come un difendere soluzioni utopiche che per noi utopiche non sono. Sosteniamo con forza e lo abbiamo ribadito anche nell’incontro pubblico del 9 aprile che accanto ad una sostenibilità economica privata del progetto, ci debba essere una sostenibilità pubblica, in un’area che è strategica per la città.

Le domande che abbiamo posto, hanno parzialmente stimolato il dibattito nel merito per trovare soluzioni, tuttavia sull’argomento SUL, una delle richieste più importanti sia del nostro comitato sia delle altre persone che hanno effettuato le varie osservazioni, ha ricevuto da parte del Sindaco “risposte ad personam” del tutto inappropriate e fuori luogo. Chi era presente ha avuto modo di ascoltare e vedere. In questo percorso fatto la cosa che ci ha rammaricato di più è stata proprio questa.

Considerando che l’intera area verrà adibita a parcheggio pubblico fino all’inizio dei lavori, teniamo fortemente a segnalare che l’opera legittima e democratica svolta dal comitato non può essere la causa, già comunicata da qualcuno, per il mancato realizzo del parcheggio.

da Comitato Ex Arena Italia

Allegati

Per saperne di più

Ex Arena Italia

Commenti
Ci sono 3 commenti
maria garbini 2014-04-16 09:08:57
Allenamento alle bastonate!

Spett. comitato arena e consigliere Battisti,
il soccorso dei centrUCCI ncd per il sindaco-incassatore ( vietato dire: ESCUSSORE di quanto e di cosa?) è servito! Cosa vi potete aspettare oltre qualche DECINA di voti che forse rimedierete nel rione porto per la vs. battaglia-persa SULl’arena Italia?
L’allenamento dovrebbe continuare (persi per persi) SUL TENTARE di far emergere gli eventuali documenti della “SPARIZIONE” di via Mamiani e sulla sua ridenominazione (?) in via borgo torri; a meno che.................?
suddito non domo, firmatario delle petizioni del comitato sottopasso Mamiani.
Indiana Pips
Indiana Pips 2014-04-16 09:30:31
L'ennesima batosta per Senigallia è servita da questa amministrazione che guarda solamente agli (...omissis...) amici.
fastpeppe 2014-04-16 14:30:11
Ma alla fine di tutti i discorsi,quello scempio esistente verrà abbattuto per far posto ad un parcheggio finchè non inizieranno i lavori di costruzione del tanto discusso edificio oppure la città si dovrà tenere ancora per molto quel mostro reale ???????
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura