SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mamamia gremito, Vasco Brondi incanta tutti con i suoi brani inediti

Applausi a scena aperta per il cantautore italiano

Vasco Brondi - Le luci della centrale elettrica (3)

Che Vasco Brondi (alias Le Luci della Centrale Elettrica) avrebbe fatto accorrere fans da tutta la regione era nell’aria, dal momento che le prevendite per il live erano esaurite già un paio di giorni prima dell’evento. Ma vedere quei fans cantare a squarciagola ogni singolo brano del cantautore italiano, forse non se lo sarebbe aspettato nemmeno lui.

Ieri sera (Ndr:22 marzo) Le Luci ha fatto il suo ingresso sul palco come al solito in sordina, senza troppi fronzoli accennando alcuni dei brani del suo ultimo disco Costellazioni come e Le ragazze stanno bene, uno dei primi estratti dell’album e Una cosa spirituale.

Col pubblico ormai caldo, il cantautore ha poi imbracciato la sua chitarra e si è trasformato in un animale da palco, saltando come stregato dalla sua stessa musica. Ovazioni ad ogni ritornello, come in Cara Catasfrofe, Quando tornerai dall’estero, C’eravamo abbastanza amati, Una guerra fredda.

Dopo aver scambiato qualche battuta coi suoi fans, meravigliato che conoscessero già a memoria anche i brani del suo ultimo album pubblicato solo qualche settimana fa, Vasco e la sua band si sono diretti verso la conclusione del live. Buio, parte l’inconfondibile di Destini Generali, il primo singolo di Costellazioni che ha già riscosso un enorme successo radiofonico.

Il pubblico comincia a intonare il “pa-pa-pa-pa-paa” che tante volte si ripete nei 3.43 della canzone. Vasco Brondi è incontenibile, salta ancora più forte di prima, scatta da una parte all’altra del palco quasi dedicando maggiore attenzione a scatenarsi anziché a cantare. I suoi fans cantano per lui.

Si accendono le luci e “Le Luci” sul palco saluta tutti, quasi commosso. Applausi a scena aperta, con Vasco che quasi non vuole lasciare  quel calore che non accenna a spegnersi. Manda baci, si inchina e continua a ringraziare agitando la mano come stupito.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura