SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Fabbri Infissi - Bonus fiscale per infissi, porte e cancelli blindati

Prosegue il presidio delle ambulanze davanti al palazzo della Regione Marche

E divampa la polemica anche su Facebook: Mezzabotta replica a Spacca

La protesta delle ambulanze Anpas davanti li palazzo regionale delle Marche

Botta e risposta su Facebook tra il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca e il presidente Anpas Marche Massimo Mezzabotta sulle questioni ancora irrisolte  in merito ad ambulanze e associazioni di assistenza.

Tutto è partito dalla dichiarazione di Spacca dalla “ufficiale” tribuna di Facebook: “La giunta regionale ha appena approvato lo schema di accordo con le associazioni di volontariato aderenti a croce rossa italiana, anpas, misericordie e marche pubbliche assistenze. Viene così onorato pienamente il contratto sottoscritto con la Regione Marche“.

Di seguito pubblichiamo l’intervento di Mezzabotta in merito a tale affermazione che “ha generato una comprensibile perplessità fra le fila delle Associazioni ANPAS, della Croce Rossa Italiana e delle Misericordie che, totalmente all’oscuro riguardo tale provvedimento della Giunta, non hanno compreso a quale accordo il Presidente Spacca facesse riferimento. E’ infatti certo che l’unico accordo sottoscritto è quello di febbraio u.s.; lo stesso che l’Assessore Regionale Mezzolani, come ormai noto, lo scorso novembre (dopo “soli” nove mesi dalla firma) ha comunicato alle associazioni di volontariato non potesse diventare un atto formale della Giunta Regionale, ma andava invece sostituito da altro accordo, che peraltro contemplava solamente uno dei numerosi punti compresi nel precedente, ovvero quello relativo alla liquidazione del conguaglio delle spese effettivamente sostenute negli anni 2010-11-12“.

La protesta delle ambulanze Anpas davanti li palazzo regionale delle MarchePronta la replica del Presidente ANPAS Massimo Mezzabotta al Presidente Spacca, sempre sulla medesima tribuna Facebook: “Se l’accordo deliberato è quello firmato con l’Assessore a febbraio dobbiamo chiedere le dimissioni di Assessore e Direttore Generale  Asur che per dieci mesi ci hanno raccontato che “quel” documento non poteva essere oggetto di delibera. Se invece la Determina di Giunta Regionale non riguarda “quel” documento (come molto probabile), ma un “altro” documento che non corrisponde a quello firmato a febbraio dall’Assessore e dal DG Asur, dobbiamo chiedere al Presidente perché vuole ingannare anche su FB migliaia di volontari marchigiani e le loro associazioni. Con l’occasione gli chiediamo se intende disporre affinché la Regione e le Aziende Sanitarie dalla stessa dipendenti diano concrete risposte a TUTTI i temi irrisolti e ben noti al Dirigente del Servizio Salute, e per i quali decine di equipaggi ANPAS stanno presidiando da giorni il palazzo della regione con presenza H/24 in attesa di essere finalmente presi sul serio come meritano. […] Essi non hanno alcun interesse ai “contentini”, né ad inutile propaganda su FB. Sulla base di tutto quanto sopra i volontari ANPAS, ovviamente, continueranno instancabili il loro presidio (che, a questo punto, non si sa fino a quando sarà “silente”) anche nei prossimi giorni, dato che la sconsiderata ed indifferente condotta della Regione Marche sta portando inesorabilmente, giorno dopo giorno, le associazioni di volontariato verso la chiusura“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura