SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’IIS Padovano di Senigallia tra le 13 scuole della regione a partecipare a Fixo

Si tratta di un progetto che mira a favorire il passaggio degli studenti al mondo del lavoro

Netservice - Web design, costruzione siti internet
Presentazione del progetto Fixo alla scuola Padovano di Senigallia

Venerdì 18 ottobre si è svolta, nell’Aula Magna dell’IIS ‘B.Padovano’ di Senigallia, la presentazione del progetto FIXO (Formazione e Innovazione per l’Occupazione).

Il nostro Istituto è risultato uno dei 13 istituti marchigiani vincitori del concorso, bandito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con l’assistenza tecnica di Italia Lavoro S.p.A e dalla Regione Marche, in attuazione del Programma ‘Formazione e Innovazione per l’Occupazione Scuola & Università’ – per favorire il passaggio dei giovani diplomati e diplomandi dalla scuola al mondo del lavoro.

Al cospetto di una folta rappresentazione di studenti – diplomati degli anni passati e diplomandi delle classi V dell’Istituto – si sono susseguiti gli interventi delle personalità presenti: dopo i saluti del DS, professoressa Elena Giommetti, che dopo aver sottolineato il grande lavoro svolto dalla DSGA signora Patrizia Barchiesi, nella progettazione e presentazione del concorso, ha invitato i ragazzi presenti ad iscriversi al Programma, che, nello specifico prevede la strutturazione – peraltro già completata, con la creazione di un ufficio ad hoc – e la qualificazione di un Servizio di Placement Scolastico (l’insieme delle attività che agevolano l’inserimento nel mercato del lavoro, assicurando un collegamento tra il mondo dell’istruzione e quello aziendale, favorendo altresì l’incontro tra domanda e offerta all’interno della scuola, per supportare l’ingresso nel mondo del lavoro degli studenti), lo sviluppo di reti e raccordi con il sistema delle imprese e gli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro presenti sul territorio marchigiano, a partire dai Centri per l’Impiego, e la promozione di dispositivi e misure di politica attiva del lavoro per i propri studenti, quali i tirocini di formazione e orientamento, i contratti di apprendistato ed altro.

Hanno poi preso la parola la dottoressa Claudia Mares, referente del Ministero del Lavoro, la dottoressa Graziella Cirilli, della Regione Marche, e la dottoressa Beatrice Brighenti, della Provincia di Ancona, presente in rappresentanza del CIOF (Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione) di Senigallia che hanno illustrato nel dettaglio l’iter che il progetto prevede per ogni studente che potrà accedere ad un percorso di accoglienza (della durata di 2 ore), orientamento (3 ore) e di mediazione al lavoro (2 ore) per un totale di 7 ore individuali, integrate eventualmente da seminari e incontri di gruppo su tematiche specifiche, per conoscere meglio il mondo del lavoro, le sue dinamiche e le norme ad esso sottese.

Il professor Maurizio Memè, docente dell’Istituto ma presente ai lavori in veste istituzionale come vicesindaco del comune di Senigallia, si è poi soffermato sulla situazione del mondo del lavoro nel nostro territorio – in un momento storico in cui in Italia la disoccupazione giovanile ha raggiunto la percentuale del 40% – ribadendo la necessità per i giovani di dover ‘ripensare’ al modo come inserirsi nel mondo del lavoro e sottolineando come il ‘Padovano’ abbia così deciso di aiutare i suoi studenti a sviluppare le conoscenze e le competenze possedute permettendo loro di accedere a strumenti che ne riducano i tempi di ingresso. L’ultimo intervento è stato tenuto dalla professoressa Paola Bartolacci, Vicario della scuola e referente del Progetto Fixo, che ha parlato dei tempi e dei modi di attuazione del lavoro, spiegando altresì che gli insegnanti della scuola coinvolti, una decina in tutto, seguiranno dei corsi di formazione tenuti dal CIOF di Senigallia per poter svolgere il lavoro a loro destinato (le prime 2 ore di colloquio con i ragazzi) nel miglior modo possibile: l’impegno di tutte le componenti del nostro Istituto –  ha concluso la Bartolacci – sarà di accompagnare ogni ragazzo nel suo percorso post diploma, cercando di far emergere, attraverso attività personalizzate, le capacità, i desideri, i bisogni e le esigenze di ognuno, aiutandoli a scoprire e a valorizzare i propri talenti, per poter affrontare le sfide future con rinnovata fiducia e matura consapevolezza.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura