SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Concessioni demaniali, riunione a Senigallia sulle alienazioni della spiaggia

Incontro con il sottosegretario Baretta. "Serve una legge quadro che definisca il rinnovo delle concessioni"

3.739 Letture
commenti
L'estate al mare di Senigallia, spiaggia di velluto

Si è svolto a Roma, presso la Camera dei Deputati, un incontro tra una delegazione di Parlamentari Pd e il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta per discutere delle concessioni demaniali marittime.

Al centro del confronto la proposta, annunciata nei giorni scorsi dal sottosegretario, che mirerebbe a superare la direttiva Bolkestein sul rinnovo delle concessioni attraverso la sdemanializzazione della spiaggia occupata da costruzioni e manufatti (non le zone di ombreggio), con la possibile alienazione ai privati introducendo un’opzione di acquisto a favore degli attuali concessionari.

“Stiamo cercando di organizzare l’intera materia demaniale (tenendo anche presenti le nuove opportunità concesse dal decreto Fare per il passaggio ai Comuni dei beni patrimoniali dello Stato), militare e marittimo, con due punti fermi: affrontare il tema della Bolkestein in maniera strategica, trattando con l’Europa, e risolvere l’emergenza dei canoni per le concessioni pertinenziali. Le coste italiane non sono tutte uguali. Dobbiamo salvaguardare le spiagge come patrimonio pubblico, ma anche tutelare e valorizzare contemporaneamente le specificità e peculiarità delle gestioni attuali dei nostri arenili. Vi sono le condizioni tecniche per raggiungere entrambi gli obiettivi. Come sollecitato anche dall’Anci, serve una concertazione stretta con la Conferenza stato regioni e con gli enti locali per arrivare ad una proposta condivisa che permetta di dare attuazione al federalismo demaniale, e quindi passare le competenze in maniera di demanio dallo Stato alle Regioni e Comuni. La soluzione di una materia così complessa è una legge quadro nazionale che definisca il rinnovo delle concessioni e stabilisca le modalità di alienazione laddove le Regioni in accordo coi Comuni pensino di ‘sdemanializzare’ una parte del patrimonio. Tutto questo passa attraverso un confronto vero con l’Europa, con cui dobbiamo iniziare subito a trattare. Già con la legge di stabilita possiamo lavorare per una proroga per i pertinenziali e per la delega al Governo per la legge quadro di riordino complessivo della materia“.

Il prossimo 18 ottobre si terrà a Senigallia un incontro promosso dall’On Lodolini al quale parteciperà l’On Emma Petitti (Pd).

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura