SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Inaugurata “Sotto un’altra luce. Antologia di opere restaurate dal territorio” -FOTO

La mostra si terrà alla Rocca Roveresca e alla Pinacoteca Diocesana fino al 13 ottobre 2013

Inaugurazione mostra 'Un'altra Luce'

La “luce” si è accesa ed il viaggio alla scoperta del nostro patrimonio culturale, del nostro passato illustre, dell’armonia e della bellezza, può iniziare. Un viaggio emozionale e suggestivo, punteggiato dalle note della tiorba suonata da Pedro Alcàcer, dalla voce del cantante Giorgio Carducci e dalla presenza gentile della “Dama” Laura Mosconi.

Si è aperta così ufficialmente, sabato 3 agosto, nel Cortile della Rocca Roveresca la mostra “Sotto un’altra luce. Antologia di opere restaurateLaura Mosconi dal territorio“. Un cortile che non è riuscito a contenere tutto il pubblico intervenuto all’inaugurazione di quello che si presenta come l’evento culturale del 2013 di un intero territorio. Tante le autorità presenti e naturalmente i Sindaci del territorio della Diocesi di Senigallia da dove provengono le oltre 30 opere in mostra fino al 13 ottobre nelle due sedi della Rocca Roveresca e della Pinacoteca Diocesana.

Si tratta del progetto culturale di un territorio che è qualcosa di più di una semplice esposizione perchè si tratta di una collaborazione virtuosa tra istituzioni pubbliche, Diocesi e Fiorini che non è un mero sponsor ma un partner progettuale a tutti gli effetti” ha sottolineato il Sindaco Maurizio Mangialardi “Ma c’è ancora di più: c’è l’identità di un territorio che vogliamo marcare e condividere e c’è il valore del restauro, del recupero, della cura del nostro immenso e bellissimo patrimonio artistico“.

Siamo tutti consapevoli che il nostro territorio è particolarmente ricco di beni culturali, espressione dell’identità e dei valori della nostra gente” ha proseguito Monsignor Giuseppe Orlandoni Vescovo di Senigallia. “Mi auguro che visitando questa bella mostra gli abitanti di questo territorio possano sentirsi orgogliosi di appartenere a questa comunità

L'inaugurazione della mostra“Il nostro patrimonio culturale, per anni minimizzato, è tra i più importanti del Paese” ha detto il Presidente Gian Mario Spacca “Negli ultimi anni è iniziato un percorso di valorizzazione e di recupero, una riappropriazione che ha anche una funzione vitale e sociale per tutta la comunità. Una comunità che trae forza dal proprio glorioso passato per affrontare le sfide del futuro”.

Un’esposizione dunque che ha come fil rouge “la conoscenza del territorio intorno a Senigallia, perchè restauro e conoscenza sono elementi importantissimi per la tutela del nostro patrimonio” ha ricordato Lorenza Mochi Onori Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche.

“Armonia è la chiave di lettura per leggere la realtà marchigiana: armonia dei luoghi e armonia tra gli uomini” ha aggiunto Maria Rosaria Valazzi Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche.

Si tratta di un itinerario artistico che racconta percorsi di fede e di cultura offrendo un’antologia assolutamente esemplare che prende avvioGiorgio Carducci dal fonte battesimale romanico, per proseguire con affreschi e sculture quattrocentesche, pale d’altare dell’ultimo manierismo, fino alle enfatiche esaltazioni barocche” ha introdotto alla mostra la curatrice Claudia Caldari della Soprintendenza di Urbino

“Il patrimonio selezionato per la mostra rispecchia precisi ambiti culturali e segna momenti chiave nel percorso dei maggiori interpreti della cultura pittorica, scultorea, ebanistica e decorativa. Sono opere da guardare appunto “sotto un’altra luce”: la luce del restauro, che gli è stata restituita dopo interventi mirati e altamente filologici; la luce dei riflettori accesi sulla mostra; una luce diverso da quella della loro cornice abituale“.

“Sotto un’altra luce. Antologia di opere restaurate dal terriotiro” è organizzata dal Comune di Senigallia, Diocesi e Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche. La mostra ed il catalogo sono curati da Claudia Caldari della Soprintendenza di Urbino. Partner dell’evento Fiorini Looks Beyond.

La mostra sarà visitabile alla Rocca Roveresca tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30 e dal 1 al 12 agosto dalle ore 8.30 alle 24.00; alla Pinacoteca Diocesana il sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30, domenica e mercoledì dalle ore 21.00 alle ore 24.00.
La mostra “Sotto un’altra luce: antologia di opere restaurate dal territorio” si avvale della collaborazione della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Marche, i Comuni di Arcevia, Barbara, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Mondolfo, Ostra, Ostra Vetere, Ripe, Serra de’ Conti. Inoltre è patrocinata da Consiglio Regionale, Regione Marche, Provincia di Ancona. Allestimenti curati da 3D Group.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura